• Cine e TV
  • Musica
  • Divertimento
  • Cucina e Decorazione
  • Moda e Bellezza
  • Personaggi
  • High Tech
  • Economia
  • Sport

Suzuki Swift: quali modifiche tuning apportare

La Suzuki Swift è una macchina ideale per apportare modifiche tuning. Premessa la necessità di rispettare sempre le regole e il Codice della Strada, che stabilisce cosa può essere modificato e cosa no, vediamo alcuni esempi di interventi che si potrebbero eseguire.

di S.M.
Suzuki Swift: quali modifiche tuning apportare

Gli esterni

Quali modifiche a livello di tuning è possibile apportare sulla Suzuki Swift? Occorre precisare che questo modello Suzuki si presta al tuning in maniera decisamente convincente. I campi su cui è possibile intervenire sono differenti. Gli accessori della Swift, infatti, lasciano un notevole spazio alla creatività. Sotto il profilo meramente estetico, per esempio, abbiamo la possibilità di lisciare le fiancate e il portellone, per quel che concerne la carrozzeria, oppure cambiare le lampadine dei fari. Possiamo anche sostituire i paraurti della Swift, così come aggiungere uno spoiler più o meno evidente. È necessario tenere conto, in ogni caso, che tali modifiche non incideranno unicamente sull'impatto visivo offerto dalla vettura, ma anche sulle sue prestazioni e sul suo livello di sicurezza. Una scelta molto gradevole potrebbe essere quella di montare dei cerchi nuovi, con un design grintoso e originale. All'interno, d'altra parte, possiamo agire sui sedili, o smontandoli e montandone di nuovi, o semplicemente cambiando i rivestimenti (tessuto, pelle o misto pelle tessuto, a seconda dei nostri gusti e delle nostre esigenze).

Gli interni

Sempre all'interno dell'abitacolo, abbiamo l'opportunità di intervenire sui pannelli che ricoprono le portiere, sulla plancia e sul volante, riverniciandoli o semplicemente aggiungendo degli inserti, in radica, in legno o in alluminio. Anche la pedaliera in alluminio può costituire un ottimo esempio di tuning estetico. Citiamo, inoltre, la possibilità di sostituire l'impianto dell'autoradio, o semplicemente aumentare il numero delle casse o cambiare i subwoofer, per migliorare l'acustica generale all'interno della vettura. Si possono sostituire, inoltre, i led dei comandi della strumentazione sulla plancia, così come il tunnel centrale. Vale la pena di ricordare, per altro, che nel caso in cui andiamo a modificare parti strutturali o funzionali della vettura, è necessario sottoporre la stessa a un controllo della Motorizzazione, per ricevere le necessarie omologazioni. Esistono alcuni campi sui quali non è possibile intervenire: per esempio, lo scarico completo o la centralina.

  • Suzuki Swift: quali modifiche tuning apportare
  • Pausa
  • Lettura
  • 1 su 1