Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Accessori per la danza, come sceglierli

Parlando di danza subito pensiamo alla Danza Classica, scarpette e tutù. In realtà ormai anche la terminologia si è evoluta e con il termine di danza indichiamo anche la Caraibica, l'Hip Pop e molte altre. Tutto ciò che è movimento del corpo diventa danza.

Storia della Danza

La danza è espressione delle emozioni con il proprio corpo. Nasce con l'uomo, anche le civiltà più antiche avevano una propria danza che rappresentava la propria cultura e ancora oggi è così. La Danza Classica è sicuramente la più conosciuta e la più antica. Nelle corti francesi del Settecento ebbe grande diffusione, per questo la terminologia è in francese. Le "scarpette da punta" arrivarono nell'Ottocento e vennero inizialmente utilizzate dai ballerini uomini per sembrare più alti. Oggi le scarpette da punta sono esclusiva femminile.
La danza da espressione del corpo e fonte di svago è diventata in Italia una disciplina sportiva nel 1997 con il suo ingresso nel CONI.

Varianti della Danza e accessori in comune

Le varianti della Danza sono numerose, dalla Classica all'Hip Pop, dalla Moderna alla Jazz, dalla Latino Americana alla Danza del Ventre. Per tutte occorre musica, cuore e un abbigliamento adatto oltre che una serie di accessori. In comune a quasi tutti i tipi di danza in fase di allenamento scaldamuscoli (lunghi o corti) e calze o collant con o senza piede. Per la Danza su pattini occorre un collant specifico con la parte del piede adatta a coprire il pattino.
Utile una fascia per i capelli, per fermarli o assorbire il sudore e un borsone che contenga tutto, che sia pratico e funzionale. Consigliabili i borsoni con tre scomparti ben separati: vano scarpe, tascona per contenere l'abbigliamento usato a fine allenamento e un vano grande che contenga tutto il resto.

Accessori importanti per la danza: le scarpe

Per quasi tutti occorre un body, tranne per la Caribica e Flamenco. A spalline larghe o strette, con gonnellino o senza. Per quanto riguarda le scarpe le differenze sono sostanziali: - Hip Pop, servono delle sneakers tecniche, alte o basse secondo il tipo di ballo.
- Danze Latino Americane, le donne necessitano di scarpe con tacco medio dai sei agli otto cm (a spillo per il tango), gli uomini di scarpe a pianta larga con tacco da 2 cm.
- Flamenco, scarpe con allacciatura regolabile, suola in cuoio, punta e tacco completi di chiodini.
- Danza Classica, occorrono ballerine in genere rosa o nere, con bordatura elastica, morbide e flessibili. Se vai sulle punte occorrerà inserire in borsa anche le scarpette da punta e i salvapunta (in lattice, in silicone o in cotone). Le scarpette da punta sono in genere artigianali, quindi ogni paio diverso dagli altri. Devi provarle con attenzione perchè ogni piede ha la sua punta!

Stessi articoli di categoria Accessori

Bucket bags: guida all'acquisto

Bucket bags: guida all'acquisto

Già in voga nei primi anni '70 le bucket bag sono tornate alla ribalta in modo del tutto innovativo e moderno e hanno riscosso ancora un enorme successo.
Dolce & gabbana occhiali, come sceglierli

Dolce & gabbana occhiali, come sceglierli

Oggi gli occhiali, specialmente quelli da vista, non sono più considerati come un oggetto scomodo, ma un accessorio di moda a volte indispensabile. Infatti anche se è possibile farne a meno, molte volte vengono indossati proprio per il gusto di avere un accessorio in più. Se questo avviene per gli occhiali da vista, dove si può dire che l'utile si unisce al dilettevole, lo stesso accade per gli occhiali da sole, infatti capita spesso che si incontri per strada gente che inforca gli occhiali da sole, anche se il sole non c'è. Ecco che scegliere il modello che più si addice al proprio volto diventa molto importante.