Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Brunello Pian delle Vigne: vinificazione e caratteristiche organolettiche

Il Brunello Pian delle Vigne è un Brunello di Montalcino prodotto con uva Sangiovese secondo lo specifico disciplinare che lo definisce: un vino Antinori rosso toscano DOCG di gran pregio.

La vinificazione

Come da disciplinare di produzione, il Brunello di Montalcino è prodotto soltanto con uva Sangiovese ("Brunello") sul territorio del Comune di Montalcino. La resa massima dell’uva è di 80 quintali per ettaro, la resa dell’uva in vino è del 68% . L’affinamento avviene il botti di rovere per almeno 2 anni e in bottiglia per almeno 4 mesi.
Il Brunello Pian delle Vigne deriva da vitigni appartenenti all’omonima tenuta, ubicata a 6 km a sud di Montalcino, a 130 m s.l.m, acquistata dall’Azienda vinicola Antinori nel 1995.
La Tenuta Pian delle Vigne, che prende il nome da una stazione ferroviaria del XIX secolo oggi ancora in uso, è costituita da 186 ettari, di cui oltre 60 piantati a vigneto Sangiovese (Brunello): ai 31 ettari impiantati nel 1996 si aggiungono 33 ettari di nuovi impianti di cinque cloni di Montalcino Sangiovese Grosso. Nei primi mesi del 2000 si avvia sul mercato la prima produzione di Pian delle Vigne Brunello di Montalcino anno 1995 col marchio DOCG. Una prima selezione delle uve di alta qualità avviene a metà luglio (fase detta “selezione verde”) e una seconda nel periodo immediatamente precedente la vendemmia. Nella fase successiva, le uve vengono così diraspate e pigiate delicatamente.
La macerazione avviene in serbatoi di acciaio inox per un periodo che va dai 12 ai 20 giorni, fino a quando il vino completa la fermentazione a una temperatura di 27°C.
Il vino viene subito messo in botti di pregiato rovere di capacità variabile fra i 30 ed i 80 ettolitri e, dopo essere stato soggetto alla fermentazione malolattica, viene affinato per un arco di tempo di almeno 2 anni.

Le caratteristiche organolettiche

Alla vista il colore è rosso rubino intenso con riflessi granati.
Il profumo è complesso e fruttato con note di ciliegia, mora e spezie, con piacevoli aromi di caffè, cacao, liquirizia e tabacco. Al palato si offre complesso, rotondo, morbido e vellutato, con tannino deciso ma raffinato ed e ricercato. Il finale è lungo, piacevole e persistente.
La gradazione alcolica è del 14,0 % Vol. Vino di pregio e di eleganza decisa, si presta a essere un ottimo accompagnamento di spezzatini, carne rossa e cacciagione.

Stessi articoli di categoria Vini e Spumanti

Comprare vino on-line: guida ai migliori servizi

Comprare vino on-line: guida ai migliori servizi

Internet ci facilita la vita, anche per gli acquisti quotidiani; per acquistare un buon vino non è più necessario uscire di casa ma basta accendere il computer e connettersi alla rete. Di seguito le enoteche virtuali da cui poter acquistare.
Barone Pizzini: storia e informazioni sui vigneti

Barone Pizzini: storia e informazioni sui vigneti

Il nome Barone Pizzini viene automaticamente associato a Franciacorta, perché è proprio grazie alla sua esperienza e inventiva che è nato il primo vigneto, sviluppato nei decenni grazie ai suoi successori, e reso oggi famoso al mondo intero.