Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Come aprire una tabaccheria?

Aprire una tabaccheria è un’aspirazione di molti. È un lavoro remunerativo e la merce offerta non conosce crisi. Ecco qualche indicazione su come avviare quest’attività.

Come aprire una tabaccheria

Attività
In una rivendita tabacchi si vendono sia prodotti che sono sotto il controllo del Monopolio di Stato come tabacchi (sigarette, sigari) e marche da bollo, sia cancelleria, ricariche telefoniche, biglietti della lotteria, articoli da regalo. Oggi, grazie alle reti telematiche Sisal e Lottomatica, nelle tabaccherie oltre a giocare schedine (totocalcio, totip, lotto, ecc.), è possibile anche pagare bollette di utenze varie, bollo auto, canone Rai e multe. Licenza
Per aprire una tabaccheria è obbligatoria la licenza rilasciata dal Monopolio di Stato. La richiesta, in carta semplice, va inviata entro il 31 marzo di ogni anno all’ufficio regionale AAMS. Nella domanda, oltre alle proprie generalità, bisogna indicare l’indirizzo del locale e quello di tre tabaccherie che insistono nella zona. Questo perché il rilascio della licenza presuppone il rispetto di alcuni parametri inerenti l’area di riferimento (numero di abitanti, redditività della zona, distanza fra la tabaccheria di nuova apertura e quelle già esistenti).
In particolare si richiede la distanza fra le tabaccherie in base al numero di abitanti del comune interessato: meno di 10. 000, almeno 200m; da 10.000 a 30.000, almeno 250m; 100.000 o più, almeno 200m. Anche se soddisfatti questi parametri, però, non è automatico ottenere la licenza. La Regione, infatti, deve indire un bando pubblico (comuni con meno di 30.000 abitanti), o un'asta pubblica (comuni con almeno 30.000 abitanti). A parità di idoneità, ottiene la licenza chi ha più familiari a carico, oppure chi ha il locale più adatto. Se nemmeno così si decide, la Regione vende le licenze tabacchi al migliore offerente. Considerato l’iter, la scelta della location è decisiva per ottenere la licenza di tabaccheria. Ottenuta la licenza, bisogna aprire la Partita IVA.

Locale e costi

Di solito le tabaccherie non richiedono locali molto grandi.
Per quanto riguarda i costi, essi variano a seconda che si acquisti un’attività già avviata, o si parta da zero.
Nel primo caso, il costo di acquisto è valutato in base al volume di affari e, di solito, le cifre sono alte. Nel secondo caso, l’iter burocratico è più complicato, ma i costi si riducono notevolmente, perché l’arredo di una tabaccheria non è costoso, (salvo non si decida di acquistare anche il locale). Ma, anche qui, fare cifre è impossibile, in quanto ci sono troppe variabili da valutare. Per ulteriori informazioni sulla documentazione da presentare, ci si può rivolgere al Sindacato Totoricevitori sportivi presso la Fit tabaccai.

Stessi articoli di categoria Creazione d'impresa

Arredamenti per bar: guida all'acquisto

Arredamenti per bar: guida all'acquisto

Gli arredamenti per bar necessitano di rilevante tecnologia, qualità dei materiali e design elegante e funzionale al tempo stesso. Chi pensa e progetta questo tipo di arredamento deve possedere grande professionalità e inventiva poiché deve soddisfare le esigenze più raffinate ed avanzate. L'esperienza, inoltre, gioca un ruolo di primo piano in quanto ogni richiesta deve poter essere esaudita in ogni luogo e con estrema accuratezza.