Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Come e quando potare la vite?

La potatura della vite è l'impegno più grosso per il viticoltore. Potare la vite, come tutte le altre piante, ha lo scopo di migliorare qualità e quantità del frutto, oltre a assicurare un corretto equilibrio vegetativo. Vedremo in seguito due metodi per fare al meglio questo lavoro.

Quando potare

Si può potare la vite per un lungo periodo: da quando perde le foglie, fino a febbraio.
Le piante che possono essere esposte a gelate è bene che siano potate anche successivamente, ma non dopo la metà di marzo.
La potatura invernale (detta anche a secco), viene integrata da una estiva (potatura a verde). Per le grandi produzioni, quest'ultima viene spesso meccanizzata.
I tralci della vite vengono distinti in "capi a frutto" e "capi a legno". I capi a frutto sono quelli che porteranno i grappoli, mentre quelli a legno sono destinate alle futuri potature. Per quanto riguarda le gemme, è quasi impossibile sapere quale tipo di ramo genereranno. Quindi molto importante diventa l'esperienza per ottenere una corretta e fruttifera potatura.
C'è una regola fondamentale da seguire: più la pianta è grande e forte, meno andrà tagliata. Viceversa, più è debole e giovane, più andrà tagliata.

Il metodo Guyot

Con questo metodo si eliminano tutti i rami vecchi e si lascia esclusivamente il più grosso e vigoroso. Questo tralcio (ramo a frutto) viene accorciato in modo che rimangano dalle 7 alle 9 gemme e viene poi legato e piegato in modo opportuno alla spalliera. Questo ramo sarà il responsabile della quasi totalità della produzione.
Alla base viene lasciato uno 'sperone' con 2 o 3 gemme.
Quest'ultimo genererà frutti l' anno successivo.
Questo metodo è molto utile per prevenire l'invecchiamento della pianta, ma richiede molte cure, specialmente nelle legature.

Il metodo a cordone speronato

Con questo metodo si impone una crescita orizzontale alla pianta, praticamente parallelamente al terreno. Al tralcio principale vengono lasciate fino a 5 speroni consecutivi, ognuno con 3 o 4 gemme.
Questo sistema non richiede altri adempimenti ed è quindi più semplice del precedente. Inoltre, l'aver lasciato un numero maggiore di speroni, ci rende sicuri che almeno uno di essi sopravviverà alle eventuali gelate primaverili. Da una buona potatura otterremo una bella vite che ci darà un ottimo vino, quindi buona potatura a tutti!

Stessi articoli di categoria Giardino ed Esterni

Piscine da esterno: guida all'acquisto

Piscine da esterno: guida all'acquisto

Le piscine da esterno o da giardino sono un'ottima alternativa a quelle pubbliche. Utilissime nelle località distanti dalle coste, sono l'ideale per trascorrere momenti di relax in compagnia di amici e parenti o per far superare ai più piccoli la paura dell'acqua.
Art Garden: informazioni sull'azienda di ornamentali da giardino

Art Garden: informazioni sull'azienda di ornamentali da giardino

Per l’arredo del vostro giardino affidatevi ad Art Garden, l’azienda di articoli ornamentali che propone ai suoi clienti un ampio catalogo di manufatti in pietra ricomposta, che viene costantemente aggiornato ed è in grado di andare incontro a ogni tipo di esigenza, dal classico al moderno, con materiali di alta qualità e un’assistenza professionale.