By continuing you agree to let us using cookies. We are using them to help make this website better. More details on cookies

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Come eliminare le verruche, prodotti e consigli

E’ un inestetismo cutaneo molto comune, vediamo come liberarsi dalle verruche.

Conosciamole meglio

Le verruche, chiamate anche porri e più scientificamente verruche volgari, sono delle piccole escrescenze cutanee causate da un virus della famiglia Papova-virus. Non sono tutte uguali, oltre alle volgari, che si localizzano principalmente su mani e dita, ci sono le verruche plantari, che si sviluppano sulla pianta del piede e possono essere anche piuttosto grosse; le verruche piane, di dimensioni ridotte e localizzate su viso, collo, arti e dorso; infine i condilomi acuminati, che prediligono una crescita in sede genitale e a volte nella mucosa del cavo orale. Il contagio avviene facilmente, basta il contatto con piccole squame di pelle staccatesi dalla verruca.

Come eliminare le indesiderate verruche

Non creano particolari problemi, tendono a scomparire spontaneamente dopo un certo lasso di tempo. E' disagevole convivere con verruche al piede o alle mani, ancora peggio se sono in bella vista sul viso!
Sempre più persone cercano di eliminarle affidandosi a prodotti specifici e tecniche risolutive. Tramontato l'auge dei rimedi popolari che per seccarle prevedevano l'applicazione di latte di fico e secrezioni di lumaca, ci si orienta ormai su moderne soluzioni. Esistono in commercio trattamenti a base di sostanze chimiche, come l'acido salicidico e l'acido lattico, in grado di seccare la verruca.
Li troviamo in pomate, spray, dischetti idrogel.
L'applicazione si fa ogni sera, comodamente a casa, applicando il prodotto esclusivamente sulla zona interessata. Tra i rimedi fai da te troviamo anche preparati specifici che si avvalgono del metodo crioterapico, ispirato a quello usato dai dermatologi per congelare e distruggere l'inestetismo con l'azoto liquido.
L'azione casalinga è più blanda, fattibile ed esente da rischi.
Tra questi, ricordo Wartner prodotto dalla Chefaro Pharma Italia S.r.l. in grado di rimuovere verruche comuni e plantari.
Il famoso Verrukill, adatto per trattare verruche di mani e piedi, è prodotto da Sixtem Life SRL. Sul fronte dei rimedi più dolci troviamo la pomata Dagwrat Addio Verruche, composta da principi attivi naturali.
La sua azione si limita a proteggere la parte e a stimolarne la guarigione. Altre tecniche di rimozione riservate esclusivamente allo specialista. L'asportazione radicale della verruca con terapia chirurgica tramite bisturi o curette; la diatermocoagulazione, l'azoto liquido e il laser, che distruggono il tessuto della verruca sfruttando l'energia termica fredda o calda. Consigli per evitare la comparsa di nuove verruche.
E' importante non camminare a piedi scalzi quando ci si trova in luoghi umidi e molto frequentati, come ad esempio le piscine.
Indossare un paio di ciabatte risolve il problema.
Usare sempre asciugamani personali, specie se ci sono persone che presentano già verruche, nel caso, pregare amici e familiari di coprirle con un cerotto, al fine di evitare il contagio.

Stessi articoli di categoria Dermatologia

Come curare una dermatite atopica

Come curare una dermatite atopica

La dermatite atopica è una patologia cutanea che può colpire tutte le età ma nella maggior parte dei casi, insorge nell'età pediatrica. In genere nel lattante compare dopo il terzo mese di vita e talvolta può persistere anche in età adulta; è caratterizzata da improvviso arrossamento cutaneo con forte prurito in soggetti cosiddetti atopici. In casi gravi c'è la comparsa di essudato che crostifica e si superinfetta.
Lupus eritematoso sistemico: diagnosi e terapia

Lupus eritematoso sistemico: diagnosi e terapia

Il Lupus è una malattia cronica assolutamente non contagiosa, né infettiva, che colpisce maggiormente le donne (con una prevalenza di 9 malati su 10). Il LES appartiene al gruppo delle malattie autoimmuni. Autoimmune significa che c’è una disfunzione del sistema immunitario che invece di proteggere il corpo da virus e batteri, attacca i propri componenti.