By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Come rollare una sigaretta?

Il rollaggio è come una vera e propria arte. Nessun trucco o segreto specifico: solo tanta pratica!

"The Art Of Rolling"

Se si decide di abbandonare le classiche sigarette per darsi al “rollaggio”, considerando le svariate motivazioni che vanno da: il fatto che il tabacco sfuso varia in almeno 2 fasi di lavorazione rispetto al tabacco da sigaretta preconfezionata, inoltre non viene drogato di ammoniaca e viene mantenuto umido; quello bruno americano o turco, risulta essere qualitativamente migliore rispetto al biondo, nel quale con la scusa di triturarlo in maniera fine, vengono riversate all'interno anche parti meno "nobili" della pianta;
Le cartine: in quanto è possibile reperire sul mercato cartine sottilissime (poco catrame), senza sbiancanti, e addirittura di lino e canapa (totalmente naturali);
I filtrini: in quanto è possibile reperire filtrini in cotone degradabili in tempi meno spaventosi rispetto ai normali filtri di acetato di cellulosa;
Inoltre, una sigaretta rullata da 6 mm di diametro è sotto il milligrammo di nicotina, che è la soglia di dipendenza stabilita dalla sanità;
Ed infine, occorre menzionare anche un altro ottimo motivo: il notevole risparmio finanziario che se ne ricava!

8 semplici passi!

C'è da dire che, sicuramente, la teoria rispetto alla pratica è molto semplice:
1° PASSO: Prima di tutto, bisogna preparare il filtrino (tenerlo separato);
2° PASSO: Successivamente, prendere la cartina, facendo attenzione che l'estremità sulla quale vi è la colla sia rivolta verso l'alto;
3° PASSO: A questo punto, prelevare un tot di tabacco (la quantità precisa è legata all'abitudine e, soprattutto, ai “gusti” del soggetto in questione), stenderlo lungo la cartina, lasciando sgombra solo un'estremità che sarà poi il posto nel quale metteremo il filtrino;
4° PASSO: Inserire il filtrino;
5° PASSO: Far ruotare la cartina, servendosi delle dita di entrambe le mani, per fare in modo che il tabacco si sparga in modo uniforme lungo essa;
6° PASSO: Una volta che il tabacco è sparso in maniera uniforme per tutta la lunghezza della cartina, far passare la parte inferiore della cartina (estremità senza colla) sotto quella superiore (estremità con colla);
7° PASSO: Inumidire la colla (in genere leccando la parte in questione);
8° PASSO: Infine, pressare il tabacco (se necessario) con una penna o uma matita dall'alto.

Stessi articoli di categoria Lifestyle

Biografia di Alexander McQueen

Biografia di Alexander McQueen

Un artista giovane, apprezzato da personalità della musica, del cinema e della moda, Alexander McQueen è stato uno stilista estroso e importante per la moda internazionale, ma la tristezza e lo scontento ebbero la meglio su di lui.
Scuola di ballo Club Sunshine: informazioni

Scuola di ballo Club Sunshine: informazioni

Il club Sunshine è una scuola di danza ormai trentennale che opera nel Fruli Venezia Giulia, ove ha aperto sedi in tutte le città. Organizza corsi per danze di tutte le origini, sia classiche che moderne, anche per bambini. Inoltre organizza ogni anno il Trofeo di danza del Friuli, con il concorso di migliaia di danzatori di tutto il mondo.
Biografia di Andre Courreges

Biografia di Andre Courreges

Andrè Courreges è un personaggio che ha rivoluzionato la storia della moda. Lui non nasce come stilista, ma dopo aver intrapreso gli studi in ingegneria, si rende conto che ha una passione per il design. Questa passione lo fa approdare in Spagna dove viene assunto dal suo amico Balenciaga (noto stilista spagnolo) del quale diventa "braccio destro".%%% Lo si può definire uno stilista futuristico in quanto è stato il primo a introdurre nella moda femminile le forme geometriche.
Come organizzare eventi di successo?

Come organizzare eventi di successo?

La parola evento racchiude in sè una serie di significati intrinseci che rimandano all'idea di eccezionalità ed unicità che gli sono propri. Ogni evento è a sè stante, fa parte del qui ed ora: la loro magia nasce proprio da quell'impalpabilità che accresce nel momento in cui si spengono i riflettori. Fonti: "Organizzare gli eventi. Come gestire convegni, manisfestazioni e feste per la comunicazione d'impresa" di Mauro Pecchenino, ed. il Sole 24ore. " Il valore degli eventi" a cura di Sergio Cherubini, ed Franco Angeli.