By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Direttore Tecnico d'Impresa, compiti e responsabilità

Chi è il direttore tecnico di cantiere e come viene inquadrato dal punto di vista normativo.

Tecnico d'Impresa: mansioni e responsabilità

Chi è il "Direttore Tecnico d'Impresa" Direttore Tecnico d'Impresa: una delle professioni più delicate e controverse nel panorama lavorativo italiano. La normativa a riguardo, non è molto dettagliata. La figura del responsabile tecnico, direttore tecnico di cantiere o responsabile di cantiere, infatti, non è mai stata definita con precisione in quanto si tratta di una figura che appartiene prevalentemente al settore privato e quindi assume mansioni e responsabilità che il committente privato intende fornirgli. Con le opportune deleghe può essere indicato come il Dirigente del cantiere, e come tale destinatario degli obblighi in materia di sicurezza e tutela della salute. In caso di lavori pubblici, pur non essendoci una definizione precisa, le responsabilità del direttore tecnico riguardano le normative in materia di prevenzione. Ovvero, le misure per la sicurezza fisica dei lavoratori. Inoltre, in merito alla responsabilità tecnica, deve garantire che vengano osservate le normative tecniche in materia di costruzioni ed è colui che fa da tramite con la Direzione dei Lavori. Responsabilità oggettive
Esistono poi delle responsabilità direttamente legate al lavoro di direttore tecnico che riguardano la gestione del cantiere. Alcune di queste sono: - l'accesso esclusivo al cantiere di persone autorizzate
- l'assunzione a norma di legge di tutti gli operai presenti
- garantire il rispetto di tutte le normative Comunali, Provinciali, Regionali, Statali e Ambientali. Inoltre deve controllare accuratamente la redazione della contabilità dei lavori e garantire il rispetto delle procedure aziendali, qualora previste.

Regolamentazioni normative: legge 46/90

Come detto in precedenza, la normativa riguardante la figura del direttore tecnico di impresa è assai controversa. Le informazioni a riguardo sono scarne e, in alcuni casi, contraddittorie. Nel corso degli anni la legislazione ha cercato di porvi rimedio ma è riuscita soltanto ad avviare un percorso che è ancora lontano dall'essere completato. Responsabile Tecnico: legge 46/90
Trattasi della legge del 5 marzo 1990, n. 46. Questa va a regolamentare: la sicurezza degli impianti elettrici, radiotelevisivi ed elettronici in genere, di riscaldamento e climatizzazione, idrosanitari ed idrici in genere, nonchè gli impianti per il trasporto e l'utilizzazione di gas, montacarichi, ascensori, scale mobili ed impianti di protezione antincendio.
L'importanza di questa norma sta nel fatto che per la prima volta si è imposto per legge l'obbligo di possedere requisiti tecnico-professionali per tutti coloro che a titolo professionale maneggiano questi tipi di impianti. Prima, infatti, chiunque poteva diventare installatore o manutentore di impianti senza dover assumere certificati o titoli che ne attestavano l'idoneità. Un punto di partenza in quello che si annuncia come un lungo e difficile cammino verso una legiferazione completa e dettagliata della figura professionale del Tecnico d'Impresa.

Stessi articoli di categoria Lavoro e Carriera

Come lavorare nella moda

Come lavorare nella moda

Il testo sviluppa in modo coerente come lavorare nel campo della moda. Un mondo affascinante ma spesso illusorio per menti non creative.
Come trovare un lavoro call center milano

Come trovare un lavoro call center milano

L'impiego presso un call center rappresenta una forma di occupazione che si è molto diffusa negli ultimi anni grazie alle politiche adottate da molte aziende per fornire continua e rapida assistenza telefonica. I candidati che si propongono per operare in un call center devono possedere caratteristiche ben precise come conoscenza della lingua italiana e almeno di una seconda lingua straniera, disponibilità a lavorare su turni e utilizzo del PC.
Come trovare un lavoro in provincia di Roma

Come trovare un lavoro in provincia di Roma

Trovare un impiego nella provincia di Roma non è un percorso così difficile come avviene in altre città, specialmente al Meridione. In effetti si possono utilizzare diversi canali, sia strutturati attraverso uffici reali che on line. Le opportunità della Capitale sono vaste sia nel privato che nel settore pubblico e, a questo ultimo riguardo, va ricordato che ogni anno si effettuano tanti concorsi a Roma in quanto la Pubblica Amministrazione ha tantissimi enti nella capitale.