Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Guida al calcolo degli interessi di mora

Gli interessi di mora sono regolati dal Dlgs 231/2002 che tratta la lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali. Vediamo quando si generano e come calcolarli.

Cosa sono le transazioni commerciali

Per transazioni commerciali si intendono tutti i contratti stipulati tra:
· Imprese, e/o · Imprese e pubbliche amministrazioni che prevedono la fornitura di beni o la prestazione di servizi in cambio del pagamento di un corrispettivo.

Quando si verifica il ritardo e da quando decorrono gli interessi

Si verifica il ritardo quando il termine di pagamento, stabilito nel contratto o stabilito dalla legge, non viene rispettato. In questo caso il creditore ha diritto ad ottenere il pagamento del corrispettivo pattuito più l’importo degli interessi maturati. Spetta al debitore l’onere di dimostrare che il ritardo è dovuto ad una causa che non dipende dalla sua volontà.
Il calcolo degli interessi parte in automatico dal giorno successivo alla scadenza del termine stabilito dal contratto o dalla legge. Si ricorre al termine legale quando le parti non hanno definito il termine di pagamento nel contratto. Per il calcolo del termine legale, rinviamo all’art.4 del Dlgs 231/2002.

Quali debiti sono esclusi da questa normativa

La normativa non si applica in questi casi: · Debiti rientranti in procedure concorsuali (es. fallimento, liquidazione coatta, amministrazione controllata…) già aperte nei confronti del debitore; · Importo interessi richiesti inferiore a 5 euro; · Debiti rientranti nella categoria del risarcimento danni.

Definizione del tasso di interesse

Se il tasso di interesse moratorio non è stato già determinato dalle parti nel contratto, si calcola in questo modo: · Tasso BCE + 7% se oggetto della prestazione sono prodotti non deperibili. · Tasso BCE + 7% + 2% se oggetto della prestazione sono prodotti deperibili. Per tasso BCE si intende il tasso applicato alle operazioni di scambio di denaro tra le banche stabilito dalla Banca Centrale Europea. La BCE quantifica il tasso il primo giorno lavorativo di ogni semestre. Quel tasso sarà il punto di riferimento per tutte le operazioni svolte nei sei mesi successivi.

Risarcimento altre spese

Il creditore, come stabilito dall’art. 6 del menzionato Dlgs, ha diritto anche di esigere il pagamento di eventuali ulteriori spese correlate al recupero del credito. Pensiamo ad esempio al caso in cui il creditore si sia rivolto ad una società specializzata nel recupero crediti e abbia pagato il costo del servizio. Anche in questo caso spetta al debitore l’onere di dimostrare che il ritardo è dovuto ad una causa che non dipende dalla sua volontà.

Siti consigliati

Per consultare il testo completo del Dlgs 231/2002, riferitevi al link parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/02231dl.htm Visitando invece i seguenti link potrete trovare simulatori di calcolo online per gli interessi di mora: · [[miolegale.it/interessi-moratori.html|http://www.miolegale.it/interessi-moratori.html]]
· avvocati.it/strumento/5/interessi-moratori
· alphaice.com/tools/interessimora.php

Stessi articoli di categoria Contabilità e Risparmio

Quali sono le attività di una società di recupero crediti?

Quali sono le attività di una società di recupero crediti?

Con il progredire della crisi economica sono aumentati proporzionalmente i casi di ritardo nei pagamenti e di indebitamento. Le società di gestione del credito si occupano del recupero dei crediti insoluti di imprese, professionisti e privati. Le modalità di recupero vengono suddivise in due fasi, la prima stragiudiziale, e la seconda, soltanto eventuale, giudiziaria.
Prezzo benzina: consigli per risparmiare sul pieno

Prezzo benzina: consigli per risparmiare sul pieno

Tra l'aumento delle accise che già pesano in maniera cospicua sul prezzo della benzina, i problemi del dollaro e dell'euro, e i vari disordini scoppiati in nord Africa, il prezzo della benzina e del diesel ha toccato un nuovo record, ma seguendo qualche piccolo consiglio pratico si può riuscire a risparmiare fino a 700 euro l'anno.