Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Il Sei Nazioni e lo Stadio Flaminio, un connubio vincente

Scopriamo il prestigioso torneo rugbistico "Sei Nazioni" e lo stadio che lo ospita.

Cosa sono il torneo "Sei Nazioni" e il "Flaminio"?

TORNEO "SEI NAZIONI".
La competizione che prende il nome di "Sei Nazioni" è il torneo internazionale rugbistico più prestigioso d'Europa. Esso nasce nell'anno 1883 col nome di "Home Championship" e inizialmente vi giocavano solo le quattro rappresentative nazionali delle isole del Regno Unito, ovvero Eire, Galles, Scozia e Inghilterra. Ventisette anni dopo, il torneo si trasformò in "Cinque Nazioni" per l'arrivo della nazionale francese. In seguito, ritornò per breve tempo alla formula delle Quattro Nazioni per l'estromissione nel 1931 della Francia, che dovette aspettare la fine del secondo conflitto mondiale per reimmettersi nel torneo. Nell'anno 2000 diviene, con l'aggiunta dell'Italia, il torneo "Sei Nazioni". STADIO "FLAMINIO".
Lo stadio Flaminio è situato esattamente nella zona in cui fino all'anno 1957 c'era lo Stadio Nazionale chiamato anche Torino come omaggio al Grande Torino, la squadra di calcio deceduta per la catastrofe aerea di Superga. Fino al 1953 era utilizzato dalle squadre calcistiche di Roma e Lazio, ma poi le due società furono costrette a trasferirsi allo Stadio Olimpico per carenze strutturali dell'impianto. L'impianto polisportivo sorge in viale Tiziano, che confina amministrativamente con il quartiere Flaminio. Fu costruito tra il 1957 e il 1958, per poi essere inaugurato nell'anno 1959. Della progettazione se ne occupò l'architetto Antonio Nervi, il quale collaborò, per la parte ingegneristica, con il padre PierLuigi Nervi, presidente con Giovanni Bartoli della "Nervi e Bartoli". Il nome Torino fu abbandonato quando il Comune di Roma scelse di denominare l'impianto con un nome associabile alla Capitale anche per chi non era di Roma.

Connubbio "Sei Nazioni" - Stadio "Flaminio".

Quando lo Stadio Olimpico fu assegnato alle squadre di calcio, il Flaminio venne predisposto per ospitare gare di rugby: iniziarono a disputare le proprie gare la S.S. Roma e la Rugby Roma. Nel 2000, con l'ammissione della nazionale italiana al torneo Cinque Nazioni (rinominato quindi in Sei Nazioni) il Flaminio fu scelto dalla Federazione Italiana Rugby per disputare i match casalinghi. L'Italia del rugby fece il suo debutto il 5 febbraio dello stesso anno giocando contro la Scozia. Tra il 2001 e il 2004 si alternarono nella vittoria finale le nazionali di Francia e Inghilterra. Negli anni seguenti dominò la Francia ma con le parentesi di Galles (due volte) e Irlanda. Successivamente, l'Inghilterra riconquistò il titolo dopo ben 8 anni. Nel torneo 2007 accadde la prima storica vittoria in trasferta della nazionale italiana, che si impose sulla nazionale scozzese per 37 a 17; ma con la vittoria nella giornata successiva sul Galles col punteggio di 23 a 20, l'Italia raggiunse per la prima volta nella storia due vittorie consecutive nello stesso torneo.

Stessi articoli di categoria Rugby

Come seguire gli incontri di Rugby in TV

Come seguire gli incontri di Rugby in TV

Sei un appassionato di rugby e non vuoi perderti le partite del tuo sport preferito in TV? Oppure tifi per la Benetton Treviso e vuoi seguirla durante l’Heineken Cup? Ecco le ultime notizie su i diritti TV delle principali competizioni nazionali e internazionali di rugby.