Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Il ciclo ovarico e la mestruazione: informazioni

La donna, come appartenente al regno animale, compie un ciclo biologico che non differisce da quello di tutti gli altri mammiferi. Leggendo queste breve articolo potrete acquisire alcune informazioni utili.

Il ciclo biologico

Una donna adulta è un individuo pluricellulare, e in esso si distinguono cellule somatiche e cellule germinali. E sono proprio le cellule germinali a essere specializzate nella funzione riproduttiva. Il vero e proprio differenziamento sessuale si attua però nel periodo dell'adolescenza, quando, per effetto di determinati geni, vengono prodotti gli ormoni sessuali. A questo punto comincia la produzione di gameti nelle gonadi, ovvero negli organi sessuali.
Le gonadi femminili sono dette ovaie e si trovano nella parte bassa dell'addome, esse producono le uova e gli ormoni sessuali femminile. Alla produzione di uova da parte della femmina segue il ciclo mestruale.

Il ciclo mestruale

Sin dalla nascita, tutte le femmine possiedono un certo quantitativo fisso di "uova potenziali", cioè di cellule ferme alla prima divisione meiotica, allo stadio di ovociti secondari. Al momento dello sviluppo sessuale, in particolare nell'adolescenza, queste uova cominciano a maturare, una per volta, con scadenza all'incirca mensile. Ogni mese, cioè, una sola cellula porta a termine la meiosi, diventando un uovo maturo, pronto per essere fecondato. Dall'ovaia che lo ha prodotto, esso passa attraverso un condotto detto tuba, e giunge all'utero, un organo cavo a forma di pera, con una spessa parete muscolare: questo processo si chiama tecnicamente ovulazione.
L'ovulazione nella donna in linea di massima si ha il quattordicesimo giorno del ciclo mestruale, ovvero il dodicesimo giorno nel caso di ciclo mestruale corto. A questo punto cosa accade: - se l'uovo viene fecondato, esso si impianta nella parete uterina e comincia a generare l'embrione;
- se al contrario non viene fecondato, la parete uterina si sfalda e l'uovo inutilizzato viene eliminato all'esterno, attraverso un'emorragia temporanea che prende il nome di mestruazione. Le mestruazioni generalmente durano qualche giorno di solito dai 3 giorni ai 5 giorni, ma potrebbero anche durare dai 2 ai 7 giorni.
È fondamentale ricordare che a causa di questa perdita di sangue con cadenza mensile le donne rispetto agli uomini necessitano di un maggiore fabbisogno di ferro, soprattutto per prevenire eventuali conseguenze negative.

Stessi articoli di categoria Sessualità

Come fare per restare incinta, trucchi e consigli

Come fare per restare incinta, trucchi e consigli

Come fa una donna per restare incinta? Per favorire una gravidanza occorre seguire delle regole ben precise e avere il totale appoggio fisico e morale del proprio partner. Ma qual è il momento giusto per procreare?
Sintomi e calcolo del periodo di fertilità femminile

Sintomi e calcolo del periodo di fertilità femminile

Il ciclo mestruale compare per la prima volta intorno ai dodici o tredici anni di età, per poi scomparire (menopausa) più o meno a cinquanta anni (dai quarantacinque ai cinquantacinque anni in media -variabile-). Il ciclo mestruale non è sempre lo stesso da donna a donna, ma varia notevolmente a livello di intensità di perdite di sangue, a livello di dolori e sintomi vari, di alterabilità sull'umore, di giorni tra un ciclo mestruale e l'altro, anche se la media convenzionale è fissata a più o meno 28 giorni (da 23 a 31).