By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Il tocco magico che si cela nella formula della Coca-Cola

La Coca-Cola è una delle bevande gasate più famose al mondo. Si pensi che copre oltre il 50% della richiesta mondiale. Il suo nome è associato ai maggiori eventi sportivi e culturali. Ma cos'è che rende questa bevanda così misteriosa?

Caratteristiche

La Coca-Cola fu inventata da John Stith Pemberton l'8 maggio del 1886 ad Atlanta. Nacque come sciroppo per il mal di testa seguendo grossomodo la ricetta già famosa in Europa fatta con vino e foglie di coca.
Anche se ci sono molte bevande simili, da 125 anni nessuno è mai riuscito a scoprire la vera ricetta. Negli anni sono stati tentati molti scoop, sono stati fotografati quaderni e manoscritti, ma a tutt'oggi nessuno ha mai trovato l'ingrediente 7X che conferisce a questa bevanda il tocco magico.
Alcuni ingredienti sono ormai noti. Il colore scuro è dato dal caramello.
Le foglie di coca, acido citrico, zucchero, lime, olio di arancia, olio di arancia amara e olio di limone completano il bouquet di aromi conosciuti.
Ma non sono quelli che conferiscono il caratteristico sapore che la differenzia dalle altre bevande a base di cola.
Non tutti sanno che la Coca-Cola contiene al suo interno molte spezie.

Ingredienti misteriosi

Anche se l'acido citrico e gli oli di agrumi conferiscono a questa bevanda un sapore originale e deciso, al suo interno ci sono piccolissime quantità di aromi esotici che rendono unica la bibita in questione. La differenza non si percepisce nettamente, ma è come un'alchimia di gusto che a livello inconscio fa sì che si prediliga la Coca-Cola ad altre bevande.
Le spezie che fanno la differenza sono la cannella, il coriandolo, la noce moscata e la vaniglia. Quest'ultima conferisce un tocco di dolcezza molto particolare.
Ma non è tutto. Altro ingrediente segreto che fa la differenza è la presenza di una piccolissima percentuale di alcool. Non si pensi male, l'alcool presente nella bibita è davvero impercettibile, si parla di 8 once per litro, ma c'è chi sostiene che sia proprio questo componente a rendere speciale la bibita.
La Coca-Cola ha anche provato a proporre nuove versioni, ma attualmente quella classica dolcificata con zucchero e quella zero ideale per chi è a dieta o soffre di diabete sono il miglior mix presente sul mercato.

Stessi articoli di categoria Alcolici e Analcolici

Veuve Clicquot Yellow Label: prova prodotto

Veuve Clicquot Yellow Label: prova prodotto

Maison Veuve Clicquot Ponsardin, è sinonimo di qualità, eleganza, tradizione e stile. Non a caso lo champagne prodotto dalla Maison di Reims (Francia - Regione Champagne Ardenne) è diventato l’ospite d’onore delle cene più esclusive. Nato nel lontano 1772 nelle cantine di Philippe Clicquot-Muiron, al Veuve Cliquot si attribuisce il merito di aver contribuito alla consacrazione dello champagne come il principe dei vini.
Come fare la Grappa

Come fare la Grappa

Dalla distillazione di vinacce ( misto di bucce degli acini, dai semi e alcune volte dai raspi delle uve ), si ottiene la grappa che viene prodotta principalmente in Italia, in Svizzera e a San Marino. Il suo contenuto alcolico può variare dal 37,5% al 60%.