Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Johnny Walker Blue Label: prova prodotto

Qui di seguito, troverete una recensione del whisky Johnny Walker blue label, con una breve descrizione storica del brand, oltre che gli aspetti positivi e negativi del prodotto.

Un po' di storia

La marca di whisky Johnny Walker è una delle più conosciute a livello mondiale. Si tratta di un brand scozzese. Ecco i momenti storici più importanti dell'azienda:
- nel 1865 fu prodotto il primo whisky di qualità, il Walker’s Old Highland;
- nel 1870 fu introdotta la bottiglia quadrata che provocò un incremento delle esportazioni, (la forma quadrata aumenta la resistenza delle bottiglie e ridusse pertanto le rotture durante il trasporto). L'etichetta, è applicata con un angolo di 24 gradi.
- verso il 1909 fu introdotto il nome del whisky in base al colore. Le varie bottiglie di whisky prodotte dall'azienda sono:
- Red Label (Etichetta Rossa), un whisky di puro malto e grano;
- Black Label (Etichetta Nera), un whisky invecchiato 12 anni;
- Johnnie Walker Swing, chiamato cosi per la bottiglia più larga sul fondo;
- Green Label (Etichetta Verde), una miscela di circa 15 tipi di malti, invecchiato di 15 anni;
- Golden Label (Etichetta Oro), una miscela rara di 15 malti diversi. È invecchiato 15 o 18 anni.
- Blue Label (Etichetta Blu), l'ultimo whisky di John "Jonnie Walker" ed è l'oggetto della nostra recensione. Ogni bottiglia è numerata e venduta in una casetta speciale, accompagnato da un certificato di autenticità.

Aspetti positivi

In quest'analisi, tenterò di essere il più possibile oggettivo.
Innanzitutto partiamo dalla confezione, molto ben fatta e curata. Apriamo la scatola e troviamo foderata tra la seta la bottiglia di whisky, corredata da certificati di autenticità.
Il distillato presenta un aroma quasi fruttato, con un sapore armonioso e vellutato, un blended whisky composto da una miscela di trenta varietà di malto molto rare, soggette a tempi molto lunghi di invecchaimento che vanno tra i 12 ed i 50 anni. Assaporandolo, si prova subito una sensazione di calore in bocca. Il whisky si aggrappa alla lingua, lasciando in bocca una sensazione di amarezza, come il cioccolato extra fondente. Al palato emergono prima le nocciole, il miele, i petali di rosa, il sapore dello sherry e l’arancio che lasciano poi spazio a tabacco, cioccolato amaro appunto e legno di sandalo.

Aspetti negativi

Credo che l'unico aspetto negativi del prodotto sia proprio il prezzo, molto elevato. Si parla di circa 180€ a confezione. L'esperienza insegna che non sempre i prodotti più costosi sono i migliori, anche se ci sono delle eccezioni e questo prodotto rientra in queste eccezioni. Pagheremo senz'altro tutta la storia del marchio, i prodotti selezionati, ma nonostante ciò, e nonostante soprattutto l'alta qualità del prodotto, ritengo il prezzo alquanto elevato.

Stessi articoli di categoria Alcolici e Analcolici

Come si prepara il cocktail cosmopolitan

Come si prepara il cocktail cosmopolitan

Uno dei cocktail più famosi e gustosi è il Cosmopolitan. Si prepara con pochi e semplici ingredienti e riesce a mettere d'accordo tutti con il suo sapore inconfondibile. In discoteca, per un aperitivo, un happy hour. Un cocktail da provare a qualsiasi ora.
Come fare la Grappa

Come fare la Grappa

Dalla distillazione di vinacce ( misto di bucce degli acini, dai semi e alcune volte dai raspi delle uve ), si ottiene la grappa che viene prodotta principalmente in Italia, in Svizzera e a San Marino. Il suo contenuto alcolico può variare dal 37,5% al 60%.