By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Kempo Karate: storia e caratteristiche della disciplina

Nata come arte per uccidere e composta da una combinazione di calci e pugni provenienti da altri stili di arti marziali: queste sono le caratteristiche fondamentali del Kempo, arte marziale nata intorno al 1900 e ideata da Ed Parker.

Storia del Kempo Karate

Il Kempo, chiamato anche American Kempo, è stato ideato dal Maestro Ed Parker, ed è caratterizzato da una veloce serie di colpi a corta distanza, adatti per difendersi dalle aggressioni. Il Kempo è un insieme di stili di lotta, che furono studiati da Parker e importati alle Hawai da marine americani e commercianti; Parker portò diverse innovazioni a questo stile, introducendo un filone filosofico e teologico, e introducendone la terminologia.
Alla morte di Parker, inizialmente, questo stile di lotta andò a disperdersi in altri stili di lotta, ma Jeff Speakman, personale allievo di Parker (al quale insegnò pressoché tutto di questo nuovo stile) ne portò avanti la tradizione, aggiungendo nuovi principi e stili di lotta nel suo sistema come il Brasillian Jiujitsu e la lotta a terra, permettendo ai praticanti di questo stile di avere delle solidi basi per poter affrontare una lotta al suolo o corpo a corpo.
Speakman è anche il fondatore e direttore dell'American Kempo Karrate Systemm, ovvero una organizzazione internazionale della disciplina, che conta oltre 50 scuole. L'organizzazione di Speakman altro non è che l'evoluzione dell'International Kempo Karate Association, fondata dal suo maestro Ed Parker nel 1960.

Caratteristiche del Kempo

Il Kempo è un'arte marziale caratterizzata da un insieme di calci e pugni, di lotta a terra e di rapidi spostamenti; queste tecniche vengono definite nell'insieme tecniche di percussione.
Ci sono pure le tecniche di lussazione e di proiezione che permettono di essere usate in combattimenti a lungo, medio, corto e cortissimo raggio, tanto da essere insegnate nella polizia e nell'esercito di molti paesi; da sottolineare come questo tipo di karate non nasca come sport, ma bensì come arte per uccidere.
Una particolarità del Kempo è da cercare nell'utilizzo di un'armatura tipo samurai, con tanto di casco protettivo e imbottiture nell'inguine e dell'uso di guanti; questo tipo di attrezzatura è utilizzata negli allenamenti.
Inoltre, una caratteristica fondamentale del Kempo è quella di riuscire a fortificare lo spirito.

Stessi articoli di categoria Sport da combattimento

Il Ju jitsu, cos'è e dove si può praticare

Il Ju jitsu, cos'è e dove si può praticare

Il Ju jitsu, come tutte le arti marziali, più che una tecnica di combattimento é da considerare un'arte basata su principi filosofici e culturali consolidati nel tempo, in cui, ciò che conta é sfruttare la forza dell'avversario, proprio come si deduce dall'origine del suo nome: 'Il morbido vince il duro'.