Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Laurea in scienze infermieristiche, conseguimento e finalità

Il Corso di Laurea in Scienze Infermieristiche forma una figura nuova molto preparata dal punto di vista sanitario ma anche gestionale, con notevoli prospettive di carriera futura.

Quali le finalità.

La laurea in Scienze infermieristiche ha sostituito, da alcuni anni, il diploma per infermiere, precedentemente richiesto per accedere alla professione e, oggi, è stato sostituito dal corso di laurea triennale con cui si diventa infermiere o infermieri. La scuola per infermiere professionali di un tempo ha ceduto il posto a un moderno corso di laurea che prepara gli operatori delle professioni sanitarie a svolgere attività di prevenzione e cura della salute. Il corso di laurea è triennale e la frequenza è obbligatoria. Ogni anno devono essere acquisti 60 crediti formativi per un totale di 180 crediti. Acquisita la laurea si può decidere di lavorare o di iscriversi a lauree specialistiche in Scienze Infermieristiche e Ostetriche della durata di due anni.
Le finalità del corso di laurea sono da ricercare nella preparazione degli infermieri che, conoscendo la fisiologia e la patologia, sono in grado di individuare i bisogni del paziente, gestire gli interventi infermieristici, applicare in modo corretto le prescrizioni terapeutiche, fornire formazione a personale di supporto e partecipare alla ricerca.

Come conseguire la laurea.

I laureati possono trovare occupazione sia presso gli ospedali pubblici e le strutture sanitarie private, sia nell' assistenza domiciliare come dipendenti, come liberi professionisti o come consulenti. Più nello specifico, l'infermiere, può prestare la sua opera in centri di assistenza residenziale e non residenziale ad anziani e disabili, nell'istruzione con corsi di formazione per infermieri e orientamento scolastico ma anche nei consigli di ordini e collegi professionali.
Il corso è strutturato in :
1) Attività formative di base;
2) Attività formative caratterizzanti;
3) Attività formative o integrative;
4) Attività formative scelte dallo studente;
5) Attività formative per la prova finale e la conoscenza lingua straniera;
6) Ulteriori conoscenze linguistiche, abilità informatiche e relazionali, tirocini.
Lezioni teorico-pratiche, di tirocini e stage sono alla base della preparazione. Al termine dovrà essere sostenuta una prova finale.
Gli insegnamenti comprendono Fisica, Chimica, Biologia, Anatomia, Statistica, Infermieristica, Inglese, Fisiologia, Microbiologia, Pedagogia, Medicina clinica, Malattie infettive ecc.
Il tirocinio e lo stage hanno l'obiettivo di far apprendere allo studente abilità specifiche della professione. Al termine di ogni anno accademico viene effettuata la valutazione del tirocinio.
Ci si può iscrivere agli anni successivi solo se ottenute le firme di frequenza e se il tirocinio dell'anno precedente ha avuto esito positivo.
Alla discussione della tesi si accede dopo aver sostenuto e superato gli esami previsti dal piano di studio con la valutazione di una prova di abilità pratica. L'elaborato dovrà essere di natura teorico-applicativa-sperimentale e il conseguimento della laurea abilita alla professione.

Stessi articoli di categoria Scuola e Università