Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Le migliori scarpe da corsa, come sceglierle?

Le scarpe da corsa vanno scelte molto attentamente soprattutto per evitare traumi. La scarpa va scelta in base alle proprie caratteristiche e al tipo di corsa che si intende fare.

Caratteristiche dell'atleta

Nella scelta di una scarpa da jogging, bisogna valutare il peso dell'atleta e, in base a quello, scegliere il modello più adatto per caratteristiche strutturali.
Bisogna, inoltre, considerare il terreno di allenamento: se si tratta di fondi pesanti si deve prendere in considerazione un tipo di scarpa con una struttura più robusta; una calzatura semplice andrà bene per tutti gli altri tipi di terreno.
Altre due caratteristiche da tener presenti sono il tempo che si dedica alla corsa e la velocità a cui si corre infatti, se si corre in maniera frequente c'è bisogno di una scarpa con maggiore ammortizzazione.
Anche la forma del piede è importante: se avete un arco alto c'è bisogno di una scarpa curva, un arco medio di una semi curva, e un piede piatto di una dritta.

Tipi di scarpa

Le scarpe vengono classificate secondo diverse tipologie:
A1: hanno poca ammortizzazione, non superano mai i 250 grammi e sono più adatte alle gare brevi, solo su strada e agli atleti veloci
A2: pesano tra i 250 e 320 grammi, sono adatte ad atleti veloci e vengono utilizzate per l'allenamento
A3: scarpa classica con la quale iniziare a correre, ideale per atleti più pesanti e per corse lunghe
A4: hanno più ammortizzazione, suola più spessa, scarpa più pesante nel complesso; adatta ad atleti pesanti che corrono lentamente
A5: scarpa da "trail running" ovvero corsa fuori strada; grande ammortizzazione e ottima stabilità, non adatte per corse sull'asfalto
A6: scarpa da jogging, adatta ai principianti
A7: scarpe chiodate, adatte ad atleti professionisti Tra le marche più importanti di scarpe da running ricordiamo ASICS ADIDAS e MIZUNO.

Consigli per l'acquisto

Quando si desidera acquistare un paio di scarpe da corsa nuove è opportuno considerare alcuni fattori:
- una buona scarpa si piega verso la punta e non a metà
- per capire la misura da scegliere bisogna considerare che il piede deve muoversi liberamente ma non ballare troppo all'interno della scarpa
- non bisogna fare una scelta solo in base a gusti estetici; bisogna scegliere attentamente il tipo di scarpa adatto alle proprie caratteristiche per evitare traumi In conclusione per un principiante è consigliabile l'acquisto di una scarpa A3 o A4 ed è sempre meglio farlo in un negozio fitness specializzato.

Stessi articoli di categoria Atletica

Scarpe da ginnastica Puma, pregi e difetti

Scarpe da ginnastica Puma, pregi e difetti

Quello di cui ci occuperemo, è di esporre i pregi e difetti delle scarpa da ginnastica Puma, lasciando da parte il lato sportivo calcistico e osservando le calzature del mondo dell'atletica.
Mezza Maratona: quale allenamento seguire

Mezza Maratona: quale allenamento seguire

Mettersi alla prova fisicamente e superare i propri limiti grazie al duro allenamento è sempre molto gratificante. Porsi delle sfide come partecipare a una maratona o mezza maratona è molto stimolante e richiede, una volta deciso l'obbiettivo, il giusto allenamento per raggiungerlo.
Consigli ed esercizi per un efficace allenamento per la corsa

Consigli ed esercizi per un efficace allenamento per la corsa

La corsa fa bene al cuore, migliora l’efficienza cardiaca e circolatoria, aiuta a perdere peso, diminuisce il livello di stress e ansia dell’organismo. Prima di iniziare è bene verificare l'idoneità alla corsa, con una visita medica specialistica. Inoltre se non si pratica sport da molto occorre far abituare gradualmente il corpo allo sforzo della corsa; per cui è meglio organizzare l’allenamento alternando tratti di corsa ad altri al passo. In questo modo, nei momenti al passo si avrà modo di riprendere fiato per correre senza eccessivo sforzo nei minuti successivi.