By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services, analytics tools and display of relevant ads. Learn more about cookies and control them

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Marco di Vaio, una carriera passata a segnare goal

Marco Di Vaio è un bomber di razza. I suoi numeri parlano da soli: ha superato la fatidica quota 100 reti in serie A. Una carriera passata a segnare goal.

Carriera all’insegna del goal

Marco Di Vaio nasce a Roma il 15 luglio del 1976. La sua avventura calcistica parte dalle giovanili della Lazio. È un giovane promettente e il navigato allenatore Dino Zoff lo nota. Nel 1993, quando ancora non ha compito 18 anni, Di Vaio debutta con la prima squadra in un match di Coppa Uefa. Poco dopo Zoff lo schiera anche in un turno di Coppa Italia. Un inizio soft, senza eccessive pressioni. Anche perché in campionato l’attaccante romano è chiuso da celebri compagni di reparto. L’allenatore che crede ciecamente in Di Vaio è Zeman. Nel 1994 nella Lazio totalizza otto presenze in campionato, realizzando tre reti. Il primo gol (di una lunga serie) lo rifila al Padova. Di Vaio fatica a trovare continuità e la Lazio lo vende alla Salernitana (in serie B). Marco è l’autentico trascinatore (capocannoniere con 21 gol) della squadra campana che balza nella massima serie. Ormai Di Vaio ha il vizio del gol: la stagione seguente (1998-1999) timbra il cartellino 12 volte. Nel 1999 Di Vaio viene acquistato dal Parma. Nella stagione 2000-2001 con i gialloblù vince la Coppa Italia e realizza 20 reti in campionato. Nel 2002 la Juventus crede nella maturazione dell’attaccante romano e lo acquista sborsando per il cartellino circa 16 milioni di euro. Con la Juve nel 2002-2003 Di Vaio vince uno scudetto da comprimario. La concorrenza in attacco per un posto da titolare è tanta. Nell’estate del 2004, dopo 55 presenze e 18 goal, Di Vaio si trasferisce in Spagna al Valencia. L’esperienza all'estero è positiva: 35 presenze, 11 gol (tra cui uno nella finale vincente di Supercoppa europea). Nel 2005 Di Vaio viene ceduto in prestito al Monaco. In Francia non lascia un segno indelebile (appena 8 gol). Nel 2007 torna in Italia. Riparte dalla serie B con il Genoa. Arriva a stagione in corso, ma con le sue reti contribuisce alla promozione in A dei liguri. Nell’estate del 2008 lascia il Genoa e si accasa al Bologna. All’età di 32 anni Di Vaio vive una seconda giovinezza e realizza più di 50 reti. Di Vaio in Nazionale ha collezionato 17 presenze (2 reti).

Caratteristiche tecniche

Di Vaio è un attaccante versatile. Può giocare sia da prima che da seconda punta. Ha un innato fiuto del goal ed è dotato di un gran tiro dalla distanza. Quando è stato schierato da attaccante esterno (nel Genoa) non ha reso al meglio. È un attaccante che deve giocare vicino all’area di rigore.

Stessi articoli di categoria Calcio