Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Panoramica sui vari dispositivi di protezione individuale

I dispositivi di sicurezza personale sono tutti quegli accessori o attrezzature che devono proteggere i soggetti durante le diverse attività lavorative o comunque durante lo svolgimento di particolari attività.

Quali parti devono essere protette e con quali mezzi

Diverse parti del nostro corpo richiedono un'attenzione particolare in termini di protezione. Tra queste spiccano:
1. il sistema respiratorio per cui si usano mascherine, filtri dell'aria, semimaschere, filtri antigas e antipolvere;
2. arti superiori protetti soprattutto con guanti in gomma, plastica, lattice, cuoio o materiale dielettrico, guanti sterili;
3. occhi, protetti con occhiali, maschere, visiere schermi, filtri;
4. udito: è un danno che non può essere recuperato, per cui si usano tappi, cuffie e archetti;
5. capo: è sicuramente la parte più importante da tenere sicura con caschi ed elmetti;
6. arti inferiori, protetti con scarpe, ginocchiere, suole rimovibili, elementi per riparare il collo del piede;
7. protezione dalle cadute dall'alto con particolari imbragature, cinture e cordini d' aggancio;
8. protezione della pelle con particolari indumenti, creme e pomate;
9. indumenti che permettono l'alta visibilità notturna o in caso di fumo, nebbia.

Le leggi che tutelano e proteggono gli individui

La gestione e il controllo della sicurezza personale sono regolate da una serie di leggi a carattere nazionale, europeo ed internazionale. Tra queste le più importanti sono:
- en 14001 che si occupa della gestione qualità ambientale, per proteggerlo, prevenire i danni e permettere uno svilupppo sostenibile. Questo perchè solo un ambiente protetto permette una vita e un lavoro sicuro all'uomo;
- iso 14001 è lo standard internazionale di certificazione da cui deriva la en 14001 europea;
- iso 18001 appartiene alle norme osha, per cui è indicata anche con osha 18001. Fornisce gli standard che devono essere rispettati perchè un determinato luogo di lavoro possa ricevere la certificazione di rispetto e cura della salute e della sicurezza dei lavoratori;
- certificazione etica che riguarda la responsabilità sociale, cioè il rispetto e l'attenzione per una serie di requisiti riguardanti il rifiuto del lavoro obbligatorio e minorile, il rispetto dell'orario lavorativo, una giusta paga, la libertà di associazione, il rifiuto delle discriminazioni;
- iso 9001 riguardante la gestione e la certificazione di qualità . Questa norma pone l'attenzione soprattutto sulla sicurezza e sulla soddisfazione del cliente finale del bene da lei realizzato.

Stessi articoli di categoria Sicurezza e Allarmi