By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Seat Altea: quali modifiche Tuning apportare

Sulla Seat Altea, il tuning è consentito solo in alcuni ambiti. Vediamo quali sono, facendo attenzione a non toccare lo scarico completo, la centralina, il filtro a cono e i distanziali. Concentriamoci, piuttosto, sull'estetica della carrozzeria e degli interni, con rivestimenti e nuove colorazioni.

Dove intervenire

Quali sono le modifiche che è possibile apportare in maniera legale su una Seat Altea? Tra le altre cose, esiste l’opportunità di installare un filtro a pannello sportivo e mettere i vetri oscurati al posteriore, ma anche sostituire le candele normali con candele al platino e montare pneumatici alternativi, purché rispettino quando indicato sul libretto della vettura. Allo stesso modo, possiamo maggiorare l’impianto frenante, e installare le pellicole per oscurare i vetri. Ancora, spazio a pedaliere nuove e a volanti sportivi, se desiderati, mentre non è da sottovalutare la possibilità di installare luci sugli spruzzini. Attenzione allo scarico sportivo, e in ogni caso teniamo conto che il kit estetico, così come ammortizzatori sportivi e molle, deve essere omologato. Possiamo intervenire, inoltre, sulla barra duomi, su assetto e terminale di scarico. Sono illegali, viceversa, modulo aggiuntivo, centralina, distanziali, scarico completo e filtro a cono. Prima di intervenire in questi ambiti, dunque, è meglio pensarci due volte. Gli accessori della Seat Altea lasciano spazio alla creatività dei tuner più esperti.

Cosa fare

Dal punto di vista estetico, le modifiche che è possibile apportare alla vettura sono numerose, sia sulla carrozzeria che negli interni. Possiamo, per esempio, lisciare il portellone e le fiancate all'esterno, e inserire fari allo xenon. All'interno dell'abitacolo, nulla vieta di stravolgere i rivestimenti dei sedili, montandone di nuovi (magari in pelle, dando un tocco di sportività), ma anche cambiando i materiali della plancia, aggiungendo inserti in legno, radica o alluminio. Il volante, poi, può essere ricoperto in pelle, o a sua volta in alluminio. Per concludere, entriamo nel concreto e vediamo cosa bisogna fare, per esempio, per sostituire l’autoradio originale e montarne uno nuovo. Per togliere l’impianto bisogna ricorrere a un cacciavite di piccole dimensioni, che sarà usato per estrarre l’autoradio senza problemi (ma facendo attenzione a non danneggiare la plancia). Quindi mettere un nuovo impianto sarà un gioco da ragazzi.

Stessi articoli di categoria Tuning

Cerchi in lega per Smart, come sceglierli

Cerchi in lega per Smart, come sceglierli

Come vanno scelti i cerchi in lega per la Smart? Occorre prestare attenzione ai diversi parametri, offset e diametro in pollici, senza dimenticare una valutazione attenta sull'impatto che essi avranno in termini di sicurezza e prestazioni.
Ricambi e accessori auto per il tuning: i migliori store online

Ricambi e accessori auto per il tuning: i migliori store online

La passione per il tuning, ovvero per la personalizzazione della propria auto, sia da un punto di vista estetico che funzionale, è in costante crescita. Scopriamo assieme alcuni dei migliori negozi online dove trovare accessori tuning per ogni esigenza.
Kia Carnival Tuning: informazioni

Kia Carnival Tuning: informazioni

Il tuning sulla Kia Carnival può riguardare sia l'aspetto esteriore della vettura che la meccanica. Vediamo, dunque, quali sono i principali campi sui quali è possibile intervenire, segnalando anche dove trovare accessori e ricambi di qualità.
Guida all'acquisto: cerchi in lega Opel

Guida all'acquisto: cerchi in lega Opel

I cerchi in lega leggera della Opel sono cerchi di medio livello e non sono compresi nel prezzo sulla maggior parte delle vetture nella versione ad allestimento base, eccezion fatta per la nuova Opel Insignia, che ha però un prezzo piuttosto alto, circa 28 mila euro in media. Pur non essendo compresi nella maggior parte delle vetture del gruppo nel prezzo, sono disponibili su tutte le vetture a listino, dalla Opel Agila alla Opel Tigra.