By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

La musica che gira intorno...

Comunità legata al blog dedicato alla musica italiana a cura di Marco Liberti "La musica che gira intorno..." all'indirizzo www.marcoliberti.it.

Managed by Marco Liberti

Tag associati : musica

2 blogs

655 posts

20/04/2015

Iscriviti a questa community

Articoli da scoprire :

"Cambiare": Nasce la stella di Alex Baroni

"Cambiare": Nasce la stella di Alex Baroni

"Cambiare" è probabilmente il brano più rappresentativo ed amato del compianto Alex Baroni, Alessandro Guido Maria all'anagrafe, ed è anche il brano che gli ha permesso di palesare al grande pubblico il suo immenso talento. E' il 1997, infatti, quando Alex presenta il suddetto brano tra le Nuove Proposte del 47° Festival di Sanremo dove, tra l'
"Via con me": La consacrazione di Paolo Conte

"Via con me": La consacrazione di Paolo Conte

"Via con me" , pubblicata anche con il titolo di "Via con me (It's wonderful)" , è sicuramente il brano che ha permesso a Paolo Conte di consacrarsi in maniere definitiva tra i grandi della nostra musica. Il brano è inciso nel quarto album dell'artista "Paris milonga" del 1981 e rappresenta quello stile tra jazz e swing che contraddistinguerà tu
"L'uomo col megafono": Esplode l'arte di Daniele Silvestri

"L'uomo col megafono": Esplode l'arte di Daniele Silvestri

"L'uomo col megafono" è il primo grande successo di Daniele Silvestri ed è anche uno dei brani che rappresenterà al meglio la sua storia discografica fino ai giorni nostri. Il cantuatore romano, infatti, presenta questo brano al Festival di Sanremo del 1995 tra le Nuove Proposte per poi pubblicarlo nell'album "Prima di essere un uomo" nello stes
"Mediterraneo": Una perla firmata Mango-Mogol

"Mediterraneo": Una perla firmata Mango-Mogol

"Mediterraneo" è una delle tante perle lasciate nella storia della musica italiana da Giuseppe Mango, artista recentemente scomparso che di questo mare e di questo mondo "mediterraneo" ne è stato un eccellente cantore. Il Mediterraneo, Pino, lo sentiva dentro anche per il legame forte con le sue origini meridionali e per quella sua terra, la Basi
"Piccola Katy": L'evergreen dei Pooh nasce da una sbronza

"Piccola Katy": L'evergreen dei Pooh nasce da una sbronza

"Piccola Katy" è uno dei brani più famosi e più rappresentativi dei Pooh. La storica band italiana, infatti, incide questo brano nel lato B di un 45 giri del 1968 insieme a "In silenzio" che sarebbe dovuto essere il pezzo forte del progetto. Nonostante la bontà del lato A, ad emergere fin da subito, è proprio quella "Piccola Katy", brano orecc
"Il nostro concerto": La perla di Bindi e l'assurda ostruzione mediatica

"Il nostro concerto": La perla di Bindi e l'assurda ostruzione mediatica

"Il nostro concerto" è un brano che ha segnato la storia della musica italiana e che ancora oggi, a più di cinquant'anni dalla sua incisione rimane uno dei pezzi più rappresentativi della musica italiana ed, in particolare, del suo raffintato interprete e compositore: Umberto Bindi. Esponente di spicco della grande scuola cantautorale genevose,
"La voce del silenzio": Da ultima a Sanremo ad evergreen

"La voce del silenzio": Da ultima a Sanremo ad evergreen

"La voce del silenzio" è uno dei brani storici della tradizione melodica italiana ed è anche uno dei brani più amati all'estero. Il brano, però, non ebbe un successo immediato anzi venne quasi snobbato da pubblico e critica alle prime esecuzioni. La canzone scritta da Paolo Limiti e Giulio Rapetti in arte Mogol e musicata da Elio Isola venne pr
"Vita d'artista": Pupo canta le sensazioni di uomo di spettacolo

"Vita d'artista": Pupo canta le sensazioni di uomo di spettacolo

"Vita d'artista" è un brano molto particolare di Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, ed anche uno di quelli che avrebbe meritato maggior fortuna. La canzone, infatti, incisa nell'album "Change generation" del 1985 e scritta con il compositore Gilberto Borri non rientra tra i grandi successi popolari dell'artista toscano ma è sicuramente tra più apprezz
"Tre Signori": Ruggeri omaggia Gaber, Jannacci e Faletti

"Tre Signori": Ruggeri omaggia Gaber, Jannacci e Faletti

"Tre Signori" è un brano scritto e presentato da Enrico Ruggeri durante la serata finale del Festival di Sanremo 2015 nelle vesti di ospite e di promotore della Nazionale Cantanti in vista della nuova partita del cuore. Ruggeri, in realtà, con questo brano doveva essere in gara al Festival per poi defilarsi all'ultimo momento per problematiche re
Biopic De André: Premiato dagli ascolti, bocciato dai social

Biopic De André: Premiato dagli ascolti, bocciato dai social

Qual è la verità su "Fabrizio De André- Principe libero", il film sulla vita del grande cantautore genovese trasmesso da Raiuno? Come sempre la risposta corretta è nel mezzo. Infatti, se il pubblico televisivo ha premiato con grandi ascolti la fiction, i social network hanno mostrato molti appassionati dell'artista delusi dallo stesso sceneggia
"Aida": Rino Gaetano ripercorre a modo suo la storia italiana

"Aida": Rino Gaetano ripercorre a modo suo la storia italiana

"Aida" è una delle più belle canzoni realizzate dal compianto Rino Gaetano. Già dal titolo, l'autore, racchiude con dono di sintesi la sua rappresentazione del nostro Paese. Aida, logico e voluto richiamo all'opera di Giuseppe Verdi, è l'Italia per Gaetano ma è anche la rappresentazione della figura femminile italica che, ormai avanti con l'et
Sanremo 2018: Battute finali

Sanremo 2018: Battute finali

Conclusosi il Festival è ora di tirare le somme su questa edizione che ha visto, come previsto, la vittoria di Ermal Meta e Fabrizio Moro. La vittoria annunciata è stata messa in atto grazie alla caratura mediatica e radiofonica dei due artisti oltre al peso specifico del brano che, pur non essendo il migliore del Festival, ha un suo perché ed
"Tac": Califano confessa le sue debolezze in amore

"Tac": Califano confessa le sue debolezze in amore

"Tac" è uno dei tanti successi di Franco Califano ma è anche una confessione del suo modo di vivere il rapporto di coppia. Il brano inciso nell'ambum "Tac...!" del 1977 e scritto dallo stesso cantautore romano d'adozione parla del bisogno del protagonista di scappare dalla routine di una normale relazione sentimentale e della necessità dello ste
Sanremo 2018: Quarta serata tra i duetti dei Big e la vittoria di Ultimo

Sanremo 2018: Quarta serata tra i duetti dei Big e la vittoria di Ultimo

La quarta serata del Festival ha visto la proclamazione del vincitore delle Nuove Proposte e ha regalato nuove versioni dei brani dei Big in gara grazie all'apporto di ospiti più o meno incisivi. Per ciò che riguarda i giovani, il primo posto è andato ad Ultimo, mentre il Premio della Critica è stato giustamente assegnato a Mirkoeilcane che mer
"La spada nel cuore": Pravo-Tony lanciano il brano scartato da Battisti

"La spada nel cuore": Pravo-Tony lanciano il brano scartato da Battisti

"La spada nel cuore" è uno degli evergreen della musica italiana ed anche uno dei brani che, nonostante un primo impatto non esaltante sul mercato, ha fatto la fortuna di Patty Pravo e Little Tony. I due artisti che l'hanno proposta a Sanremo nel 1970 ottenendo un quinto posto ed il premio della critica avevano scelto il brano proprio da un provin
Sanremo 2018: Pronostici

Sanremo 2018: Pronostici

Ecco i pronostici per il Festival di Sanremo 2018 : Come vorrei: BIG: 1. Luca Barbarossa 2. Ron 3. Decibel Premio della Critica: Ron Nuove Proposte: Mirkoeilcane Come, probabilmente, sarà: BIG: 1. Ermal Meta & Fabrizio Moro / Lo Stato Sociale 2. Ron 3. Ornella Vanoni, Bungaro & Pacifico Premio della Critica: Ron Nuove Proposte: Lorenzo Baglioni Pr
Sanremo 2018: Terza serata, va in scena l'ego di Baglioni

Sanremo 2018: Terza serata, va in scena l'ego di Baglioni

Terza serata del Festival un po' sotto tono tra le nuove proposte meno incisive rispetto alla prima ondata eccetto, forse, Eva, ospiti non sempre convincenti ed un eccessivo protagonismo di Baglioni. Come detto, le performance dei nuovi volti, non hanno convinto risultando talvolta anonimi e talvolta costruiti, vedi Mudimbi che prova a "scimmiottar
"Il poeta": Una perla firmata Bruno Lauzi

"Il poeta": Una perla firmata Bruno Lauzi

"Il poeta" è una delle canzoni più e rappresentative di Bruno Lauzi. Appartenente alla grande scuola genovese del cantautorato italiano, Lauzi, è stato autore eccellente per diversi artisti oltre ad ottenere numerosi successi anche dal punto di vista di interprete grazie al suo stile da chansonnier francese misto alla drammaturgia melodica itali
"Grande figlio di puttana": L'ironia di Dalla per il debutto degli Stadio

"Grande figlio di puttana": L'ironia di Dalla per il debutto degli Stadio

"Grande figlio di puttana" è il primo fortunato brano della band degli Stadio. Incisa nel loro primo 45 giri insieme a "Chi te l'ha detto?" nel 1981, la canzone venne poi inserita nel primo vero album del gruppo "Stadio" nel 1982 anche se, lo stesso disco, era già pronto due anni prima. Entrambi i brani presenti nel 45 giri ebbero subito un succe
Sanremo 2018: Impressioni al primo ascolto

Sanremo 2018: Impressioni al primo ascolto

1.Annalisa: Lei c'è ed è anche brava ma meriterebbe autori migliori per esaltare le sue qualità su testi più alti. 6 2.Ron: Inconfondibile lo stile Dalla esaltato da un fedelissimo ed impeccabile Ron visibilmente preso dall'incarico. Una carezza al cuore. 8 3.The Kolors: Probabilmente l'idioma italico non gli dona e forse per tale ragione non a
"Brivido felino": Mina e Celentano cantano la passione

"Brivido felino": Mina e Celentano cantano la passione

"Brivido felino" è uno dei dieci brani presenti nell'album "Mina Celentano" del 1998 ed è anche uno dei più amati dal pubblico di quella storica collaborazione tra Mina ed Adriano Celentano insieme a "Acqua e sale" e "Che t'aggia di" , cantato in dialetto foggiano. Il disco tra i due artisti arriva in un momento particolare: Celentano sta prepar
Sondaggi: Sanremo 2018, Miglior interpretazione

Sondaggi: Sanremo 2018, Miglior interpretazione

Sanremo2018, Miglior interpretazione Annalisa Decibel Diodato & Roy Paci Elio e le Storie Tese Enzo Avitabile & Peppe Servillo Ermal Meta & Fabrizio Moro Giovanni Caccamo Le Vibrazioni Lo Stato Sociale Luca Barbarossa Mario Biondi Max Gazzè Nina Zilli Noemi Ornella Vanoni & Bungaro & Pacifico Red Canzian Renzo Rubino Roby Facchinetti & Riccardo Fo
"Se balla da sola": Un successo targato Pooh

"Se balla da sola": Un successo targato Pooh

"Se balla da sola" è uno dei tanti successi confezionati dai Pooh in quasi cinquant'anni di buona musica. Inciso nel 1999 nell'album "Un posto felice", il brano divenne subito una hit di quell'anno ed è rimasto, ancora oggi, tra i brani più quotati del vastissimo repertorio della storica band. Scritta per il testo da Roby Facchinetti e per le mu
Sondaggi: Sanremo 2018, Miglior testo

Sondaggi: Sanremo 2018, Miglior testo

Sanremo2018, Miglior testo Annalisa Decibel Diodato & Roy Paci Elio e le Storie Tese Enzo Avitabile & Peppe Servillo Ermal Meta & Fabrizio Moro Giovanni Caccamo Le Vibrazioni Lo Stato Sociale Luca Barbarossa Mario Biondi Max Gazzè Nina Zilli Noemi Ornella Vanoni & Bungaro & Pacifico Red Canzian Renzo Rubino Roby Facchinetti & Riccardo Fogli Ron Th
"Sulle labbra e nel pensiero": Un capolavoro firmato Cocciante-Panella

"Sulle labbra e nel pensiero": Un capolavoro firmato Cocciante-Panella

"Sulle labbra e nel pensiero" è un brano inciso da Riccardo Cocciante nell'album "Songs" del 2005 e scritto con Pasquale Panella, storico autore di tante perle della musica italiana e noto, soprattutto, per la sua originalità che rende spesso criptici e affascinanti i suoi testi. In questo caso, invece, la stesura del testo, seppur di grandissima
"Ciucculatina d''a ferrovia": Un capolavoro firmato D'Angelo

"Ciucculatina d''a ferrovia": Un capolavoro firmato D'Angelo

"Ciucculatina d''a ferrovia" è uno dei capolavori nascosti di Nino D'Angelo, uno di quei brani che non hanno goduto della giusta promozione e che, essendo, come sempre per D'Angelo, in dialetto napoletano, non ha potuto ottenere l'adeguata considerazione in ambito nazionale. Si sta parlando di un vero capolavoro che tra i fans di D'Angelo rimane u
Sondaggi: Sanremo 2018, Il peggiore

Sondaggi: Sanremo 2018, Il peggiore

Sanremo 2018, Il peggiore Annalisa Decibel Diodato & Roy Paci Elio e le Storie Tese Enzo Avitabile & Peppe Servillo Ermal Meta & Fabrizio Moro Giovanni Caccamo Le Vibrazioni Lo Stato Sociale Luca Barbarossa Mario Biondi Max Gazzè Nina Zilli Noemi Ornella Vanoni & Bungaro & Pacifico Red Canzian Renzo Rubino Roby Facchinetti & Riccardo Fogli Ron The
"Domenica bestiale": Esplode la stella di Fabio Concato

"Domenica bestiale": Esplode la stella di Fabio Concato

E' il 1982 e dopo tre album passati un po' in sordina Fabio Piccaluga, in arte Fabio Concato utilizzando il cognome della nonna paterna già reso celebre nell'ambito musicale dal padre Luigi "Gigi" Concato, pubblica "Fabio Concato" ed ottiene finalmente il meritato riscontro grazie proprio a "Domenica bestiale" , brano che entrerà a far parte dell
"Non me lo so spiegare": Ferro parla di un amore finito

"Non me lo so spiegare": Ferro parla di un amore finito

"Non me lo so spiegare" è uno dei brani più noti di Tiziano Ferro ed anche quello che, probabilmente, lo ha consacrato come artista sia a livello nazionale che internazionale. Pubblicato nel suo secondo album del 2003 "111", numero che rappresenta il peso raggiunto da Ferro nell'adolescenza, il brano era già pronto all'uscita del suo primo disco
Sondaggi: Sanremo 2018, Il migliore

Sondaggi: Sanremo 2018, Il migliore

Sanremo2018, Il migliore Annalisa Decibel Diodato & Roy Paci Elio e le Storie Tese Enzo Avitabile & Peppe Servillo Ermal Meta & Fabrizio Moro Giovanni Caccamo Le Vibrazioni Lo Stato Sociale Luca Barbarossa Mario Biondi Max Gazzè Nina Zilli Noemi Ornella Vanoni & Bungaro & Pacifico Red Canzian Renzo Rubino Roby Facchinetti & Riccardo Fogli Ron The
Sondaggi - Speciale Sanremo Story

Sondaggi - Speciale Sanremo Story

In questa sezione valutiamo, attraverso i sondaggi, la storia del Festival della Canzone Italiana di Sanremo dal 1951 ad oggi. X Miglior 1° anni '50: 1958 - "Nel blu dipinto di blu" - Modugno&Dorelli 88% X Miglior 1° anni '60: 1966 - "Dio, come ti amo" - Modugno&Cinquetti 80% X Miglior 1° anni '70: 1973 - "Un grande amore e niente più" - Peppin
"Sei un mito": Un successo targato 883

"Sei un mito": Un successo targato 883

"Sei un mito" è uno dei successi maggiori degli 883, gruppo formato essenzialmente da Max Pezzali e Mauro Repetto che ha fatto epoca negli anni '90. Gli 883, infatti, hanno segnato una generazione musicale con un linguaggio semplice e diretto accompagnato da ritmi orecchiabili e da un registro linguistico del tutto proprio e divenuto poi marchio d
"Fermi con le mani": Fabrizio Moro canta il caso Stefano Cucchi

"Fermi con le mani": Fabrizio Moro canta il caso Stefano Cucchi

"Fermi con le mani" è un brano molto particolare di Fabrizio Moro, cantautore sempre molto attento alle tematiche dell'attualità e della cronaca. Fabrizio Mobrici, questo il vero nome, ha avuto il suo momento di maggiore popolarità nel 2007 con il trionfo al Festival di Sanremo , categoria Giovani, con la stupenda "Pensa" , canzone incentrata su
"Amore che vieni, amore che vai": Faber canta la precarietà dell'amore

"Amore che vieni, amore che vai": Faber canta la precarietà dell'amore

"Amore che vieni, amore che vai" è una delle tante poesie in musica regalate da Fabrizio De André nella sua ricca storia musicale. Incisa prima nel decimo 45 giri di De André insieme a "Geordie" nel 1966 e poi nell'album "Volume III" nel 1968, la canzone, è centrata sull'incertezza dell'amore e, quindi, sulla precarietà che può avere un rappo
"Padre davvero": Nasce Mia Martini ed è subito censura

"Padre davvero": Nasce Mia Martini ed è subito censura

"Padre davvero" è il primo singolo pubblicato da Domenica Rita Adriana Berté con il nome d'arte Mia Martini che presto entrerà nella storia della musica italiana ma che sarà, fin dal principio, accompagnato da una sorte avversa condita di polemiche, censure, illazioni e menzogne che ne condizioneranno prima la carriera artistica e poi la stessa
"Il cielo in una stanza": Paoli la scrive per Mina

"Il cielo in una stanza": Paoli la scrive per Mina

"Il cielo in una stanza" è una delle canzoni italiane più amate di sempre ed è anche uno dei biglietti da visita di Gino Paoli, grande cantautore e autore della suddetta canzone. In realtà, come autori del brano, inciso per la prima volta da Mina nel 1960 per l'album "Mina" e arrangiato da Tony De Vita, compaiono Mogol e Toang, ovvero Giulio Ra
"La donna del mio amico": I Pooh cantano il valore di un'amicizia

"La donna del mio amico": I Pooh cantano il valore di un'amicizia

"La donna del mio amico" è uno dei brani più amati dei Pooh e sottolinea anche uno dei punti centrali del loro sodalizio arrivato quasi a mezzo secolo di avventura e cioè l'amicizia. In questo pezzo, pubblicato nell'album "Amici per sempre" con il quale festeggiarono il trentennale della band nel 1996 e scritto da Roby Facchinetti e Stefano D'Or
"In te (il figlio che non vuoi)": Nek porta l'aborto a Sanremo

"In te (il figlio che non vuoi)": Nek porta l'aborto a Sanremo

E' il Festival di Sanremo del 1993 quando, un giovane ancora poco noto al grande pubblico di nome Filippo Neviani, in arte Nek, si presenta tra le nuove proposte, allora chiamate "Novità", con un brano dal titolo "In te (il figlio che non vuoi)" e già dal titolo si capisce quale delicata tematica, il giovane artista, proporrà ad una platea così
"Il suono della voce": Tosca incanta con l'ultima perla di Fossati

"Il suono della voce": Tosca incanta con l'ultima perla di Fossati

"Il suono della voce" è il brano che da il titolo all'ultimo lavoro discografico di Tiziana Tosca Donati, in arte Tosca, pubblicato a fine settembre 2014 e scritto da Ivano Fossati. Il cantautore genovese, infatti, nonostante si sia ritirato in prima persona dal mondo della discografia, di tanto in tanto, continua a regalare perle rendendo ancor f
"Dolcenera": Faber canta un amore onirico nella Genova alluvionata del '72

"Dolcenera": Faber canta un amore onirico nella Genova alluvionata del '72

"Dolcenera" è uno dei brani più particolari e, se vogliamo, criptici, del re dei cantautori italiani ovvero Fabrizio De André. Scritta con Ivano Fossati per l'album "Anima salve" del 1996, l'ultimo, tra l'altro, registrato in studio dallo stesso Faber prima della sua morte, la canzone viene riproposta, come in questi giorni, ogni qual volta vi
"Certe notti": La consacrazione di Ligabue sulle orme di Vasco

"Certe notti": La consacrazione di Ligabue sulle orme di Vasco

"Certe notti" è uno dei successi più amati di Luciano Ligabue. Inciso nell'album "Buon compleanno Elvis" del 1995, il brano, scritto dallo stesso artista emiliano era nato come una sfida. Ligabue, infatti, voleva riuscire a scrivere una canzone con tutti gli accordi in tonalità di mi ed alla fine, sostituendo solo al re# semidiminuito il re natu
"La mia banda suona il rock": Fossati rinnega il suo evergreen

"La mia banda suona il rock": Fossati rinnega il suo evergreen

"La mia banda suona il rock" è, forse, il brano più noto e sicuramente uno dei più quotati dal punto di vista commerciale di Ivano Fossati ma, forse proprio per questi motivi, è stato più volte rinnegato dallo stesso artista genovese. Il cantautore, che poi si farà conoscere al pubblico attraverso una cifra autoriale molto più profonda che l
"Mentre dormi": Una perla firmata Max Gazzè

"Mentre dormi": Una perla firmata Max Gazzè

"Mentre dormi" è uno dei punti più alti della discografia di Max Gazzè. Il cantautore romano incide questo brano nell'album "Quindi?" del 2010 ed ottiene subito un riscontro positivo di pubblico e critica. Scritto con Gimmi Santucci il brano entra a far parte della colonna sonora del film "Basilicata coast to coast" diretto da Rocco Papaleo in c
"La musica è finita": Califano e Bindi la scrivono per la Vanoni

"La musica è finita": Califano e Bindi la scrivono per la Vanoni

"La musica è finita" è un classico della canzone italiana. Presentata al Festival di Sanremo del 1967 da Ornella Vanoni in abbinamento con Mario Guarnera, la canzone, scritta per il testo da Franco Califano e Nicola Salerno e per la musica da Umberto Bindi viene poi pubblicata sempre nel 1967 nell'album "Ornella Vanoni" della stessa artista milan
"Via dei Martiri": Una perla firmata Renato Zero

"Via dei Martiri": Una perla firmata Renato Zero

"Via dei Martiri" è un brano inciso da Renato Zero nell'album "Tutti gli Zeri del mondo" del 2000 ed è stato composto dallo stesso artista romano insiema a Fulvio Palmieri. L'album è una conseguenza dello show televisivo proposto dal cantautore ed è composto dai brani eseguiti live su Raiuno tra inediti e cover rielaborate. A fare da apripista
"Frankenstein": Un Masini da brividi al capezzale di un amico

"Frankenstein": Un Masini da brividi al capezzale di un amico

"Frankenstein" è uno dei capolavori nascosti di Marco Masini. Una di quelle canzoni che passano quasi inosservate dall'utenza di massa poichè mai molto pubblicizzate mediaticamente ma, allo stesso tempo, proprio questo tipo di brani spesso assumono un sapore particolare per i fans che hanno avuto la possibilità di potersene innamorare. Quasi com
"'O pate": Un capolavoro firmato Nino D'Angelo

"'O pate": Un capolavoro firmato Nino D'Angelo

"'O pate" è uno dei brani più belli e intensi della discografia di Nino D'Angelo. Dedicato alla figura del padre in generale, il brano, è un omaggio particolare al proprio padre Antonio, deceduto a sessantasei anni dopo una vita da umile lavoratore dedito al sacrificio per il bene di una famiglia numerosa in un contesto di povertà e di difficol
"Chiedi chi erano i Beatles": Gli Stadio e il confronto generazionale

"Chiedi chi erano i Beatles": Gli Stadio e il confronto generazionale

"Chiedi chi erano i Beatles" è uno dei fiori all'occhiello della lunga storia musicale degli Stadio. Passato un po' in sordina nel 1984, quando venne pubblicato nell'omonimo loro primo Ep, il brano venne ripreso da Gianni Morandi nel mitico doppio album e tour realizzato con Lucio Dalla "Dalla-Morandi" del 1988 e portato nei posti alti delle class
"Costruire": Una perla firmata Niccolò Fabi

"Costruire": Una perla firmata Niccolò Fabi

"Costruire" è uno dei brani più rappresentativi di Niccolò Fabi ed anche uno dei più amati dai suoi fans. In questo brano, infatti, viene fuori tutta la grande capacità cantautoriale di un artista tra i più affascinanti dell'attuale panorama italiano. La canzone è inserita nell'album "Novo Mesto" del 2006 ma è stata lanciata come singolo ne
"Ho voglia di innamorarmi": Baccini canta la ricerca di nuove emozioni

"Ho voglia di innamorarmi": Baccini canta la ricerca di nuove emozioni

"Ho voglia di innamorarmi" è uno dei successi più noti dal punto di vista commerciale di Francesco Baccini anche se è uno di quei pezzi darà il via ad una fase più intimista e riflessiva del cantautore genovese. L'artista, infatti, per l'album "Nudo" del 1993, che contiene il suddetto brano, tralascia un po' la goliardia che aveva segnato i su
"La lontananza": Un successo di Modugno bocciato da Arbore

"La lontananza": Un successo di Modugno bocciato da Arbore

"La lontananza" è uno dei classici della musica italiana ed è anche stato uno dei più grandi successi di Domenico Modugno. Pubblicata nel 1970 in un 45 giri insieme a "Ti amo, amo te" la canzone è stata scritta, per il testo, da Enrica Bonaccorti che Modugno conobbe durante lo spettacolo teatrale "Mi è caduta una ragazza nel piatto". La Bonacc
"L'appuntamento": Il classico della Vanoni snobbato da Mina

"L'appuntamento": Il classico della Vanoni snobbato da Mina

"L'appuntamento" è un classico della musica italiana che nasca dalla traduzione in italiano di un brano di musica brasiliana dal titolo "Sentado à Beira do Caminho" scritta da Roberto Carlos Braga, in arte Roberto Carlos e da Erasmo Carlos, all'anagrafe Erasmo Esteves, ritenuti in Italia erroneamente fratelli, e pubblicata per la prima volta nel
"Senza voce": Un capolavoro firmato Enzo Gragnaniello

"Senza voce": Un capolavoro firmato Enzo Gragnaniello

"Senza voce" è uno dei brani più belli della ricca discografia di Enzo Gragnaniello , uno dei pochi artisti che riesce a mantenere viva la canzone napoletana classica. "Senza voce" è una canzone del 1991 pubblicato nell'album "Veleno, mare e ammore" e parla di un uomo che ha ancora voglia di vivere quei momenti di intimità con la sua donna in c
"Il mio corpo che cambia": Litfiba e il successo preparato a tavolino

"Il mio corpo che cambia": Litfiba e il successo preparato a tavolino

"Il mio corpo che cambia" è uno dei brani più noti della discografia dei Litfiba e del suo leader Piero Pelù. La canzone è il primo singolo di un album molto fortunato del gruppo e cioè "Infinito" del 1999 che risulterà anche essere l'ultimo disco prima del provvisorio divorzio tra Pelù e l'altro storico componente della band Federico "Ghigo