Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

antonio sassano

antonio sassano

artigiano libero di sinistra impegnato

Blog

Blog  di antonio sassano

Blog di antonio sassano

libere opinioni di piazza
antonio sassano antonio sassano
Articoli : 356
Dal : 03/03/2009
Categoria : Politica

Articoli da scoprire

la miseria della gente

la miseria della gente

Ci siamo mai chiesti perché non riusciamo mai ad amare veramente e completamente? Imbottigliati in complesse metamorfosi sentimentali,tutti presi da assurdi complessi economici, calcoli di piena avidità ? Ci siamo mai chiesti perché ci alziamo la mattina e non diciamo una preghiera, pensiamo solamente al modo migliore per non farci fregare, per
ma di che?

ma di che?

Io non capisco quelle persone della mia terra. dei nostri luoghi, che inneggiano Salvini. Come possono pensarlo come uomo del fare , ma di che? come possono fidarsi di un animale politico razzista senza scrupoli che vuole fare credere alla gente che i mali del nostro paese sono quelle poche migliaia di disgraziati che fuggono da guerre e carestie e
si viene tutti dallo stesso posto

si viene tutti dallo stesso posto

Raggiunto dallo sciame della civiltà urbana: acqua, luce, telefono, automobili, computer,anche il paese più sperduto usa questi beni e servizi quasi come unica via di fuga. Non riesce più a trattenerti nel suo pugno, è una mano morta su cui puoi vagare come una formica in cerca dello zucchero di una comunità finita.I paesi così come li abbiam
Pasqua

Pasqua

Da un twitter di Mario Adinolfi. Ha vinto la morte, è risorto. Ora: o questa cosa è veramente accaduta e allora, cari miei, la vostra vita deve radicalmente cambiare. O è solo una favoletta che una dozzina di matti sono riusciti a raccontare bene fregando il mondo intero. Lo snodo della vostra intera esistenza è in quel che davvero è successo
 non ci crediamo più

non ci crediamo più

una immagine del Maggio francese 1968 Sarebbe bello continuare a credere ai valori ,agli ideali di emancipazione, di uguaglianza, alla crescita in qualità, solidarietà ,bellezza, gentilezza, amore, tutte cose a cui ci avevano abituato a credere, pensando, noi, che le avremmo insegnate alle generazioni a seguire e che” tutto sarebbe stato sempre
fino a che durerà

fino a che durerà

Il "capitano Matteo " che vince le europee saturando i media e la gente fino alla nausea, non è altro che una replica in saldo. Rispetto a Renzi nel ’14, Salvini ha 7 punti in meno, e calcolata l’astensione il suo 34% in realtà significa meno di 2 elettori su 10. Al tramonto però anche i nani proiettano lunghe ombre. Anche il rovinoso crollo
ci sono giorni

ci sono giorni

Domenica 14 Aprile Ci sono giorni nei quali vorresti essere altrove. A me capita spesso. Quasi da sentirmene in colpa nei confronti della mia famiglia e di mia mamma.E' Domenica mattina, come sono solito vado in piazza prendo il caffè al Bar Centrale poi mi intrattengo con alcuni paesani mentre mi fumo una sigaretta.Uno di loro parla, parla raccon
domenica mattina tra noia e speranza

domenica mattina tra noia e speranza

Sono le nove del mattino della prima Domenica di Marzo. Sto seduto al bar, al centro della piazza di questo paese, mi siedo quasi sempre al solito tavolo dove ho già trascorso una buona parte della mia vita. Forse non avrei dovuto, ma non mi sono mai sentito di occuparmi di altre cose, mi è sempre bastato venire quì la mattina prima di andare al

come una nuvola

Siamo ancora capaci di guardare il mondo? Possiamo ancora emozionarci, meravigliarci davanti alla bellezza del mondo? Forse si, forse accade ancora, ma sono accadimenti brevi,fuggevoli.Il fatto è che siamo distratti dalla velocità della vita di oggi, anche la giornata più ordinaria porta con sé troppe cose. In un giorno incontriamo tante person
nel vento

nel vento

La vita è vuota, come questo posto ululato dal vento,quì sulla collina di Campomarino a qualche miglio dal mare, il vento straziante ha svuotato dalle poche foglie il limone e le rose del giardino e dei candidi fiori del mandorlo appena fiorito.Rami,foglie,cartacce circolano tutte arrotolate in una specie di tornello che nessun posto ingoia e, de