Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

azzena

azzena

Ho sessant’anni e più. A chi può interessare la mia vita di pensieri che non danno denaro? A chi importa quello che so, a che servo, chi amo e cosa sogno? Sono già un pugno di terra. E allora prendi questa terra, Signore, soffiale ancora

Blog

Blog di Piero Azzena

Blog di Piero Azzena

Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
azzena azzena
Articoli : 753
Dal : 28/10/2010
Categoria : Lifestyle

Articoli da scoprire

Nuovi ideali cattolici

Nuovi ideali cattolici

Per capire cristianesimo dei cattolici di oggi, h o provato ad aprire una delle varie formule del credo cattolico e a schematizzarlo. Il più completo m’è parso il credo di Paolo VI, quello scritto a quattro mani con Jacques Maritain e pronunciato in chiusura del concilio Vaticano II. Ed e cco, sotto, lo schema che m’è venuto fuori E’ evide

Una pagina di cultura religiosa vista da un laico, colto anche se “non-prete”

Su Facebook il 28 maggio 2020, il prof. Mauro Pesce ha scritto Gli ultimi 150 anni (circa) della chiesa cattolica sono stati caratterizzati da quattro periodi - durati circa 30 40 anni ciascuno. In questi 150 anni, a periodi caratterizzati da intensi tentativi di riforma sono seguiti periodi di restaurazione e di repressione. Dal 1880 circa al 1910

Una breve sintesi su E. Levinas

Una parola chiara sul pensiero di Emmanuel Levinas Breve estratto dall’intervista di Bachisio Meloni alla Prof. Irene Kajon (Ordinario di antropologia filosofica all’università di Roma1), in margine al Convegno internazionale di studi dedicato a ““Visage et Infini. Analisi fenomenologiche e fonti ebraiche in Emmanuel Levinas”, Roma Maggi

In 2000 anni cosa è cambiato nella nostra fede?

Nel file allegato h o accostato le due formule di fede pubbliche e ancora oggi in uso nella chiesa cattolica. Ho completato il confronto verificando le corrispondenze con il Credo di Paolo VI. Nel secondo secolo era un atto di fede, asserzioni senza spiegazioni. Due secoli dopo (quarto secolo) il simbolo di Nicea aggiunge precisazioni filosofiche (

Il bibliofeticista05

Guido Vitiello , ricercatore e saggista, il 22 giugno 2020 ha scritto: “Per ogni bibliofeticista un po’ naïf che tuffa il naso nell’odore della carta al mattino, trovi ormai almeno un tecnofilo pronto ad accusarti di luddismo o a farti passare per una specie di amish che se ne va in giro in cocchio quando per strada ci sono le automobili, gl

Saggezza naturale, ...prima della fede

La morte non è spaventosa. Si entra in un sogno e il mondo scompare, sempre nel caso che tutto si svolga per il meglio. . Molti sono però i terrori che circondano la morte: Terribili possono essere le sofferenze dei moribondi e il lutto dei vivi quando perdono una persona cara. Terribili sono spesso le fantasie collettive e individuali che gravit

Parrebbe in arrivo altra delusione alla “nostra sete di verità e di senso”

Il 24 giugno 2020 è stato presentato un novo direttorio per la catechesi, cioè un nuovo catechismo. Non l’ho ancora acquistato ma ho letto i commenti che circolano. Non mi sono piaciuti. . Un anno fa, esattamente il 4 agosto 2019, registravo questo commento al catechismo cattolico di ignoto autore web: Da una parte c'è l'impianto teologico di

La carità vera, cioè quando la destra non sa cosa fa la sinistra.

Quando un diseredato parla amichevolmente con un altro diseredato nessuno lo giudica dotato di particolare umiltà o senso di solidarietà. Ma se un re della finanza, un capo di stato o un papa si intrattengono in modo amichevole, senza ostentazioni o finzioni, con un poveraccio sono considerati, invece, persone ricche di umanità. In questi casi l

Respiriamo insieme

Nessuno di noi, in quanto soggetto pienamente umano, è mai il solo presente nel suo ambiente. E siccome ... accade per tutti noi, ciascuno sperimenta incorporazioni e plasticità di tutti gli altri. È così già nella vita prenatale, durante l’accudimento primario, e poi via via lungo l’intero percorso multidimensionale della socializzazione