Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

azzena

azzena

Ho sessant’anni e più. A chi può interessare la mia vita di pensieri che non danno denaro? A chi importa quello che so, a che servo, chi amo e cosa sogno? Sono già un pugno di terra. E allora prendi questa terra, Signore, soffiale ancora

Blog

Blog di Piero Azzena

Blog di Piero Azzena

Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
azzena azzena
Articoli : 743
Dal : 28/10/2010
Categoria : Lifestyle

Articoli da scoprire

Una processione contro la peste

Venerdì 26 marzo, ore 18, in piazza San Pietro, presente il “crocifisso miracoloso” della peste di Roma del 1522, si è tenuta una processione in forma moderna contro la peste dei nostri giorni, il coronavirus che ci sta tormentando. E’ stato uno spettacolo emozionante. Ma dopo giorni, quando l'emozionalità si va spegnendo, mi rendo conto d

Reazioni dei “cristiani” alla nuova peste (il Coronavirus)?

Due fatti temevo e ambedue si sono avverati. L'ieratica preghiera del vescovo di Milano alla madonnina Il raduno dei neocatecumenali ad Atena Lucana (SA) . . Chiedere è corretto, e bene ha fatto il vescovo, però le forme a volte parlano più della sostanza. Il filmato sapeva di antica rappresentazione magica. . I religiosissimi neocatecumenali pe

Potranno unificarsi la cultura umanistica con la cultura scientifica?

Pensieri nel silenzio che ci regalo il Covid-19 Pensiero suggerito da E. WIlson nel primo capitolo del suo libro "il significato dell'esistenza mana” ( codice ed. 2014). Credo sia giunto il momento di avanzare una proposta sulla possibilità di unificazione dei due grandi campi del sapere. La cultura umanistica è interessata a infiltrarsi nelle

Riflessione sulla fase due del coronavirus e il ruolo della politica

L'onorevole Cuperlo, intervistato il 15.5.2020 da su Huffingtonpost, ha ragione. Ha ragione quando dice "Il tema vero non sono i metri tra gli ombrelloni, ma un messaggio netto su come crescere salvaguardando lavoro, diritti e libertà". Dare “un messaggio netto” significa chiarire e regolamentare quanto una società può e deve rischiare per m
Che dire di un uomo che muore?

Che dire di un uomo che muore?

Se troppo piccolo: (1) clicca sull'immagine col tasto destro. (2) Accetta la proposta di aprire altra scheda. (3) Vai a vedere l'altra scheda di windows

Riflessioni attuali di 35 anni fa

Norbert Elias è stato un sociologo tedesco di origini ebraiche morto nel 1990 a 93 anni. Il libro da cui ho estratto queste pagine risale al 1985, quando aveva 85 anni. Trentacinque anni fa non c'era ancora il Covid-19, ma esse anticipano le riflessioni in cui siamo coinvolti oggi. [...] Ci sono vari modi di affrontare il fatto che ogni vita, e du

Riflessioni rileggendo la Gaudium et spes

All'articolo 36 i padri conciliari del Vaticano Secondo trattano della "legittima autonomia delle realtà terrene", cioè delle scienze, e scrivono: [...] Se per autonomia delle realtà terrene si vuol dire che le cose create e le stesse società hanno leggi e valori propri, che l'uomo gradatamente deve scoprire, usare e ordinare, allora si tratta

Una speranza che so impossibile

Io condivido quest'articolo di Peppino Caldarola. Ma quanti saremo? Vademecum anti-spudorati per il dopo emergenza [di Peppino Caldarola, lettera43.it, 3 aprile 2020] Passerà, perché passerà anche questa nuttata, e lo scontro politico dopo l’emergenza Covid-19 riprenderà con maggiore ferocia. Ovviamente tutti hanno diritto di parlare. Alcune

Parliamo di Giobbe, una figura che merita attenzione

Nella Bibbia troviamo un libro titolato “Giobbe”. Giobbe è un personaggio di fantasia con cui Israele indaga sui rapporto tra Dio, il Grande, e la "mia" vita reale, concreta, nei suoi alti e bassi, soggetta a gioie e piaceri ma anche a sofferenze o ingiustizie. Considera la dottrina dei saggi, di allora e di oggi, che vedono sempre una correla