Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog
azzena

azzena

Ho sessant’anni e più. A chi può interessare la mia vita di pensieri che non danno denaro? A chi importa quello che so, a che servo, chi amo e cosa sogno? Sono già un pugno di terra. E allora prendi questa terra, Signore, soffiale ancora

Blog

Blog di Piero Azzena

Questo blog è solo la mia voce, resa libera dall'età. Questo blog è un memo, seppur disinvolto nei tempi e nei modi, dove chioso su argomenti la cui unica caratteristica è l'aver attirato la mia attenzione. Temi esposti man mano che si presentano, senza cura di organicità o apprensione per possibili contraddizioni. Temi portati a nudo, liberi da incrostazioni , franchi e leali.
azzena azzena
Articoli : 785
Dal : 28/10/2010
Categoria : Lifestyle

Articoli da scoprire

Kavafis

In queste buie stanze dove passo giornate soffocanti, io brancolo in cerca di finestre. Una se ne aprisse, a mia consolazione. Ma non ci sono finestre o sarò io che non le so trovare. Meglio così forse. Può darsi che la luce mi porti altro tormento. E poi chissà quante mai cose nuove ci rivelerebbero (Kavafis 1968) Da: IL VIAGGIO, SPAZI E TEMPI

Vivremo in eterno?

Le parole di Gesù vanno soppesate bene. Ma parrebbe che per lui ci sia un "cielo", un mondo invisibile, "un poi" che sarà o beato o doloroso. Parrebbe? Parrebbe perché la parola che ci arriva non è la sua ma attribuita a lui. Che cosa hanno veramente sentito quelli che gli stavano intorno? Sappiamo che ogni parola che arriva all'orecchio di chi

Riflessioni sul mistero della preghiera

Papa Francesco, nell'intervista concessa a Fazio, parla della preghiera come un dialogo tra il bambino e suo padre. Pregare è quello che fa il bambino quando si sente limitato, impotente, [dice] “papà, mamma”. Questo è il primo grido della preghiera. Ma se tu non credi che hai un papà, che hai una mamma vicino, non sai gridare, non sai chie

La preghiera di Giobbe (Gb 42,2ss)

«Io so che puoi tutto. Niente ti è impossibile. Tu avevi chiesto: “Chi è costui che nella sua ignoranza oscura i miei piani?”. È vero, ho parlato di cose che non capisco, di cose al di sopra di me, che non conosco. Tu mi avevi chiesto di ascoltarti mentre parlavi e di rispondere alle tue domande . Ma allora ti conoscevo solo per sentito dir

... e dopo?

Onestamente io "credo?". Pensavo di credere, ma forse non è così. Ho compiuto 77 da pochi giorno e non ho paura di guardare avanti, di attendere pazientemente la fine che mi attende, come attende tutti. Mi dicevo pure di credere in un giudizio, e l'accettavo. Supinamente? Si supinamente. Perché accettare per fede che ci sia un giudizio "dopo" si

Dio di Abramo vs Giove Olimpico

Riflessioni su libro di Giobbe di C.G. Jung: il Dio di Abramo appare "ingiusto" ma non è estraneo all'uomo come il Giove dell'Olimpo. Si potrebbe essere ancora più sorpresi della cognizione che Giobbe ha di Dio se questa fosse la prima volta in cui si ha notizia dell’amoralità di Yahwèh. Gli imprevedibili malumori e i catastrofici attacchi d

Le scienze che più impattano sulle tradizioni delle fede

Condivido quello che scrive Schillebeeckx " Quando c'è conflitto tra la fede e la scienza, è la « fede» che deve cedere, per la buona ragione che in tal caso non può trattarsi della vera fede, ma soltanto d'uno schema di rappresentazione, d'un rivestimento della fede. Formalmente parlando, cioè quando la scienza è realmente scienza - e talvo

La morte secondo Turoldo

Lungo i fiumi.. Salmo 49 (48) «Lo so chi tu sei, ti ho vista, o morte, sul volto di amici e fratelli: ti ho vista ieratica e lussuriosa dietro il cataletto di papi, ti ho vista sotto le ruote di un camion sull'asfalto delle autostrade (neppure morte, brandelli di morte). Zingara fantasiosa e beffarda, ti ho vista dentro incendi dove alla fine rest

La condanna di Mimmo Lucano, sindaco di Riace, a 13 anni

La storia di Riace non mi piace, esattamente come non mi piacque il comportamento del cardinale elemosiniere Krajewski, quello che nel 2019 riattaccò la luce in un palazzo occupato a Roma. Perché collego i due fatti? Perché le parole del Procuratore sono chiare infatti inizia domandandosi e domandandoci se "chiunque può commettere qualsiasi rea

Hikikomori o forse giovani Umarell?

Articolo da "Il post" di mercoledì 13 ottobre 2021 Chi sono gli “hikikomori” in Italia Cioè le persone che interrompono i contatti col mondo esterno e vivono in ritiro sociale: è un fenomeno presente da tempo ma finora poco studiato di Susanna Baggio In Italia negli ultimi anni si è sentito parlare sempre più spesso dei cosiddetti “hikik