Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog
mondodiverso

mondodiverso

--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)

Blog

Mondodiverso

mondodiverso.over-blog.it
mondodiverso mondodiverso
Articoli : 2003
Dal : 22/03/2011
Categoria : Letteratura, poesia e fumetti

Articoli da scoprire

Io vorrei farti dormire, ma come i personaggi delle favole, che dormono per svegliarsi solo il giorno in cui saranno felici. Ma succederà così anche a te. Un giorno tu ti sveglierai e vedrai una bella giornata. Ci sarà il sole, e tutto sarà nuovo, cambiato, limpido. Quello che prima ti sembrava impossibile diventerà semplice, normale. Non ci c

DAGLI UMILI STRUMENTI INVECE DI PAROLE Y ehuda A michai Il mio amore ha una veste bianca e lunghissima, di sonno, d'insonnia e di nozze, va a sedersi la sera a un tavolino, sopra cui posa un pettine, due fiale, una spazzola, invece di parole. Dagli abissi della chioma pesca molte forcine e poi le mette in bocca, invece di parole. La scompiglio, le

QUANDO FINISCE UNA STORIA F ranco A rminio Quando finisce una storia bisogna proseguirla con dolcezza, andare via in ginocchio, andare via pregando per chi non amiamo, per chi non ci ama più. Bisogna lasciare a tutti un poco del nostro cuore, tanto si riforma, non c’è da temere di restare senza. Bisogna essere clementi coi nostri errori se non

TI ASPETTO NEL SOGNO SIRENA M ario B enedetti Sono convinto che tu non esista. Sono convinto che tu non esista e tuttavia ogni notte ti ascolto t’invento a volte con la vanità con la desolazione o la pigrizia dall’infinito mare arriva il tuo stupore l’ascolto come un salmo e ciò malgrado son così certo che tu non esista che ti aspetto nel

C'ERA UNO SPIFFERO FREDDO DOVE AVEVANO ABITATO R aymond C arver Dovunque andasse quel giorno ripercorreva il suo passato. Attraversava mucchi di ricordi. Guardava dentro finestre che non gli appartenevano più. Lavoro, miseria e soldi scarsi. A quei tempi vivevano con la forza di volontà, ben decisi a essere invincibili. Niente li avrebbe fermati

DIARIO DI UNA DIVERSA A lda M erini Mia madre guardandomi diceva: Hai dei fianchi ben piantati. Sarai una buona terra. Una buona terra, già. Una buona terra da fecondare. Ma avevo anche uno spirito e forse di questo mia madre non si accorse. Io ero delicata, schiva e quel mio corpo prosperoso mi dava fastidio. Mi appartavo chiedendomi se la mia p

LASCIARTI PER SPARIRE L'ERBA A lfonso G atto L’erba, il silenzio, il muovere dell’ombra soli, nel pianto tuo della mattina, l’erba, il silenzio, il muovere dell’ombra e gli steli del vento. Il tuo sollievo è di vederti calma nell’attesa ch’io giunga da lontano, il tuo riposo è la speranza d’incontrarci a sera per caso in un inverno

COSI' BELLI GLI OLEANDRI A malia B autista Li ho visti crescere sui marciapiedi e in autostrada sugli spartitraffico, nei giardini privati più lussuosi e cingere blocchi di mattonelle lungo sobborghi tristi come l’uomo. Mi sorprende che siano così belli, che si adattino bene a ogni terreno, che richiedano ben poche attenzioni. Mi sorprende che

COME UN'AMARENA AMARENA B laga D imitrova "Hai freddo?" - mi hai chiesto e mi hai stretto in un abbraccio. In te rannicchiata con fiducia, sono sbocciata appieno… E quali canti di uccelli d'oltremare ho udito! Venti del sud iniziavano a soffiare. E come un'amarena, ancora intimidita Ho dato via i miei colori. Dove sei, libero, oggi, dopo avermi

TI HO VISTA CAMMINARE DONNA NEL SOLE O reste F errari Ti ho vista camminare nel sole: sempre bella la persona alta e snella come pronta a volare. Andavi, e non sapevi di esser guardata: il volto trepidante, più sciolto il passo in ritmi lievi. Dal tuo cuore la romba del sangue e dei pensieri balenava nei neri occhi tuoi di colomba. Così tu andav