By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Etta

Etta

--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)
Tag associati : arte, arte

Blog

Mondodiverso

Mondodiverso

mondodiverso.over-blog.it
Etta Etta
Articoli : 867
Dal : 22/03/2011

Articoli da scoprire

Inizia a scavare Se non puoi passare attraverso una montagna, giraci intorno. Se non puoi girarci intorno, passaci sopra. Se non puoi passarci sopra, siediti un attimo e chiediti se raggiungere l'altro lato sia davvero così importante. Se lo è, inizia a scavare una galleria. Sii grato per le sfide Stanno creando la tua forza.______ Kim Bayne
K. NAKAGAWA: UNA MANO SULLA PORTA

K. NAKAGAWA: UNA MANO SULLA PORTA

Quando sto zitto arriva mia madre Una mano sulla porta Quando sto zitto arriva mia madre. Sta sola mia madre nella stanza di là. E io solo e zitto nella stanza di qua. Mia madre si alza e arriva di quando in quando. Con una mano sulla porta cerca di leggere il mio cuore: io zitto mi lascio leggere. Intanto mi nascono affetti e le sorrido: "Che sei
La zanzara e il leone - Fiaba di Esopo

La zanzara e il leone - Fiaba di Esopo

La fiaba di Esopo La zanzara e il leone C'era una piccola zanzara assai furba e spavalda. Stanca di giocare con le solite amiche, decise un giorno, di lanciare una sfida al Re della foresta. Si presentò così davanti al sovrano che era il leone e lo salutò con un rispettoso inchino. Il grande Re che era intento a schiacciare umo dei suoi pisolini
-

-

L’unica cosa che vorrei disegnare è una freccia che mi porti fino a te. "All’inizio è la forma delle cose che ce le fa desiderare, vale per un quadro di Piero della Francesca come per il vestito che indossiamo, per il compagno che scegliamo. Adesso prendete una matita… Disegnate, senza pensarci troppo, la forma di un desiderio qualsiasi. L
Avrei voluto - Danilo Bramati

Avrei voluto - Danilo Bramati

Scrivo, ma tu non leggerai. Così tu e io non ci incontriamo Avrei voluto Quante cose oltre i margini del foglio, oltre i bordi del viale, oltre il tuo sguardo e il mio che non si incrociano... Nel prato, fra tiglio e tiglio, c'è un ricordo che si oscura. Siedo nell'erba secca. Scrivo, ma tu non leggerai. Così tu e io non ci incontriamo. Eppure..
Poesia israeliana - Yehuda Amichai - Mi ha assalito un'acre nostalgia

Poesia israeliana - Yehuda Amichai - Mi ha assalito un'acre nostalgia

Mi ha assalito un'acre nostalgia Mi ha assalito un'acre nostalgia, come la gente di una vecchia foto che vorrebbe tornare con chi la guarda, nella vecchia luce della lampada. In questa casa, penso a come l'amore in amicizia muta nella chimica della nostra vita, e all'amicizia che ci rasserena vicino alla morte. E quanto è simili ai fili sparsi la
Inediti d'Autore - Poesia di Andrea Cati

Inediti d'Autore - Poesia di Andrea Cati

Decollano aerei sopra il chiasso delle nostre ultime parole. Non c'è altro da dire ti dico mentre ordiniamo vino rosso e brasato. La tua mano cerca la mia, poi si ritira, affonda tra le lacrime che baciano il tuo volto. Siamo qui seduti, impressi in una foto che ci ritrae goffi, incapaci di dirci addio. Vorrei raccontarti cosa ne è stato di me da
 Vento - Poesie di Pablo Neruda

Vento - Poesie di Pablo Neruda

Vorrei che il vento soffiasse ogni giorno tra i tuoi capelli, per poter sentire anche da lontano il tuo profumo!______ Pablo Neruda Il vento è un cavallo: senti come corre per il mare, per il cielo. Il vento nell'isola Il vento è un cavallo: senti come corre per il mare, per il cielo. Vuol portarmí via: senti come percorre il mondo per portarmi
Ha indossato la camicia di A'isha Arna'ut

Ha indossato la camicia di A'isha Arna'ut

Ha indossato la camicia Dopo che se n'è andato sono rimasta innanzi allo specchio Ha indossato la camicia, ha preso l'ombrello non ha detto una parola nemmeno io. Dopo che se n'è andato sono rimasta innanzi allo specchio ho estratto la lingua per vedere se erano rimaste impigliate delle parole. Purtroppo ho visto solo muscoli e vene. Ho ritirato
Inediti d'Autore - Due poesie di Claudio Damiani

Inediti d'Autore - Due poesie di Claudio Damiani

Camminavamo per questa strada in mezzo ai fiori e ogni tanto ci baciavamo, tu eri molto contenta dei fiori e delle siepi, e accarezzavi le api e eri sorpresa delle lucertole, l’aria era bianca e fina, e tu la respiravi io la respiravo nella tua bocca e la espiravo, e il sole in alto brillava e diffondeva la sua luce su tutto. Più bianchi erano i