By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

mondodiverso

mondodiverso

--- La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. (Leonardo da Vinci)
Tag associati : arte, arte

Blog

Mondodiverso

Mondodiverso

mondodiverso.over-blog.it
Etta Etta
Articoli : 899
Dal : 22/03/2011

Articoli da scoprire

Inafferrabile poesia Ti aspetterò nello slargo tra i rami senza fretta alcuna. Saprò coglierti dove cantano d'amore i merli. Qui solo un senso di proiezione in alto regna, quando perde perfino il senso la parola se dolce-eterno è il suono. Soccorrimi se disperata cerco il verso per raggiungere le stelle ma non voltarti se ti sto abbracciando. An

Lettera a una madre Mamma, comprendimi fin d'ora: dovrai ben comprendermi, un giorno, anche gli altri dovranno. M'avresti capita di certo se fossi fuggita con un amante: sei una sentimentale, e all'età mia queste fughe finiscono in marcia nuziale. Avresti compreso se me ne fossi andata perché volevo diventare una stella della televisione pagata u
La Boemia è sul mare - Ingeborg Bachmann

La Boemia è sul mare - Ingeborg Bachmann

Boemia, terra mia eletta da vedere. La Boemia è sul mare Se le case qui son verdi, entro ancora in una casa Se qui i ponti sono intatti, io cammino su un buon fondo, Se le pene d' amore sempre sono perdute, qui le perdo volentieri. Se non sono io, è un altro, che vale quanto me. Se una parola confina con me, la lascio fare. Se la Boemia è ancora
COSTANTINO KAVAFIS - MARE AL MATTINO

COSTANTINO KAVAFIS - MARE AL MATTINO

Ogni mattina porta con sè il proprio momento magico. Il mare dentro. . Mare al mattino, cielo senza nubi d'un viola splendido, riva gialla: tutto grande e bello, fulgido nella luce. Mi fermerò qui. ______ Costantino Kavafis
.

.

Ogni libro, ogni volume possiede un'anima, l'anima di chi lo ha scritto e di coloro che l'hanno letto, di chi ha vissuto e di chi ha sognato grazie ad esso. Ogni volta che un libro cambia proprietario e ne sfiora le pagine, il suo spirito acquista forza. Carlos Ruiz Zafon Leggere fu la scoperta più importante di tutta la sua vita. Più tardi, in c

Sì, il mondo è il posto più bello del mondo. ll mondo è un gran bel posto Il mondo è un gran bel posto per nascerci se non date importanza alla felicità che non è sempre tutto questo spasso se non date importanza ad una punta d’inferno qua e là proprio quando tutto va bene perché anche in paradiso non è che cantino tutti i momenti Il mo
Una migrazione cosmica - Marina Cvetaeva

Una migrazione cosmica - Marina Cvetaeva

E io ho voglia di venire da te sul tuo petto - a dormire. Marina Cvetaeva Una migrazione cosmica è iniziata stasera: carovane di alberi per la terra scura, filari di grappoli pronti alla vendemmia, cascate di stelle di casa in casa, fiumi che risalgono i corsi – all’indietro! Tutto questo è stasera, che dormo con te. Marina Cvetaeva, Scusate

Alla fine di questa frase, comincerà la pioggia. All’orlo della pioggia, appari tu. Non ho camminato nei tuoi sogni Non ho camminato nei tuoi sogni, nè mi sono mostrato in mezzo alla folla, non sono apparso nel cortile dove pioveva o meglio cominciava a piovere (questo verso lo cancello e non lo sostituirò), era allettante credere, come uno st
Frase di Camille Laurens - Speranza

Frase di Camille Laurens - Speranza

Voglio, avrò - se non qui, in un altro luogo che ancora non so. Niente ho perduto. Tutto sarò. _____Fernando Pessoa Se puede perder todo, pero no la esperanza. Tutti abbiamo perso qualcosa o qualcuno. Un amore, una battaglia, un'illusione, o semplicemente un senso, una direzione, un significato. Da "Quella che vi pare" di Camille Laurens
Sul tavolo - Andrew Motion

Sul tavolo - Andrew Motion

Un'estate, e un vestito a fiori Sul tavolo Ci terrei a precisare che ho comprato questa tovaglia con il suo semplice disegno ripetitivo di fiori viola scuro non menzionati da alcun botanico perché mi ricorda quel vestito stampato che indossavi l’estate che ci siamo conosciuti (un vestito – hai sempre sostenuto – che non ti ho mai detto che m