Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog
elisabetta.rotondi

elisabetta.rotondi

Blog

MODERN MOLESKINE by Elisabetta Rotondi

Moleskine è figlio del famoso taccuino usatissimo da artisti e intellettuali dei secoli XIX e XX, da Vincent Van Gogh a Pablo Picasso, da Ernest Hemingway a Bruce Chatwin. Amico prezioso per appuntare riflessioni proprie o di altri che più affascinano, per conservarle per sé o trasmetterle ad altri. MODERN MOLESKINE ha il colore che vuoi, in base all'articolo che stai leggendo, in base all'umore che avrai quando ne sfoglierai le pagine. Allora viaggio, immaginazione, lettura e scrittura...
elisabetta.rotondi elisabetta.rotondi
Articoli : 48
Dal : 29/06/2011
Categoria : Lifestyle

Articoli da scoprire

A ridosso dell'orizzonte (poesia)

La morte si avvicina con lenti passi si sente nelle ginocchia si vede sotto gli occhi e dai lividi violacei. Minaccia la fine costringe a salvarti l'anima appena dopo l'errore, a ridosso dell'orizzonte. Ogni giorno che fa la sua spietata comparsa ti mostra lo specchio della vita. Lo guardi e di là c’è tutto oppure niente. Scegli che ora sia odi

La grande missionaria Madre Teresa (poesia)

In ginocchio in remoti sobborghi di multiformi città coi suoi piccoli occhi affondati tra gli incavi delle rughe senza tempo coi suoi zigomi tenaci e il sorriso candido ugualmente pronto. E' motore di carità concepita e offerta che sospinge con coraggio e umile dedizione verso gli ultimi, i dimenticati, i moribondi. Oltre il bianco sari è un ang
"In dote" di Vivian Lamarque

"In dote" di Vivian Lamarque

In dote Le porto foglioline di salvia e di rosmarino più mille poesie circa più quello stralunato ritrattino tutto qui? no anche un fiore con dentro un'ape in velo da sposa più una goccia di miele più una spina di rosa tutto qui? no anche il resto del mondo più un cielo gentile più i colori che vuole più il doppio della metà di tutto il mio

"La curva dei tuoi occhi fa il giro del mio cuore"

La curva dei tuoi occhi fa il giro del mio cuore, Girotondo di danza e di dolcezza, Aureola del tempo, culla notturna e sicura, I tuoi occhi non m'han sempre veduto Io non so tutto quello che ho vissuto. Foglie di luce e schiuma di rugiada, Canne del vento, sorrisi odorati, Ali che rischiarano il mondo, Navi di cielo cariche e di mare, Sorgenti dei
Notte dell'Angelo (poesia)

Notte dell'Angelo (poesia)

Notte, oh notte fredda! Duole la testa, gli occhi, la schiena e le mani. Non è arrivato stasera mentre la nebbia passeggia tra gli alberi bui. Passano scene di sogni, di film, di gesti andati. Rivedo i passi, le suole, le corse. Sento l'eco delle risate. Riscopro gli abbracci per quel vetro che affaccia sul retro. Duole la testa in questa Notte de
"Compagni minatori io ve lo dico qui"

"Compagni minatori io ve lo dico qui"

Compagni minatori io ve lo dico qui Questo mio canto è vano se voi non avete ragione Se l'uomo ha da morire prima d'avere il suo bene Bisogna che i poeti siano i primi a morire. Paul Eluard

"Arance i tuoi capelli e intorno il vuoto" di Paul Eluard

Arance i tuoi capelli e intorno il vuoto Del mondo, e intorno il vuoto anche dei vetri carichi d'ombra e di silenzio dove Cercano tutti i tuoi riflessi queste Mie mani nude. Chimerica è la forma del tuo cuore E il tuo amore assomiglia al mio perduto Desiderio. O sospiri d'ambra, sogni, Sguardi. Ma tu non sei rimasta sempre Con me. La mia memoria
I sonetti di Orfeo - I (poesia)

I sonetti di Orfeo - I (poesia)

Lì sorse un albero. Oh puro trascendere! Orfeo canta! Oh alto albero nell'orecchio! E tutto tacque. Ma anche in quel tacere avvenne un nuovo inizio, cenno e mutamento. Animali di silenzio emersero nel bosco disciolto di chiarore, dai covi e dalle tane; e allora si comprese che non era la paura, non l'astuzia a trattenerli in quella quiete: era l'a
L’ultima domanda di Jamal in “The Millionaire”

L’ultima domanda di Jamal in “The Millionaire”

Il film “Slumdog Millionaire”, girato dal regista inglese Danny Boyle nel 2008, ci porta nella complessa Mumbay (Bombay), in mano a potenti senza scrupoli, spesso veri e propri criminali, spietati verso gli ultimi della società. Nei poveri sobborghi, tra strade strette e sporche, in discariche a cielo aperto, i bambini vivono abbandonati a lor

I dolori del vento (poesia)

Scrivevo e pensavo pensavo e scrivevo piangevo e dormivo dormivo e speravo. Ma Gesù se n'è andato a prendere un caffè con Giuda vicino all'acquario. Il mare è lontano e Maria è annegata. Allora soffro i dolori del vento. Elisabetta Rotondi