By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services and display relevant ads. Learn more about cookies and act

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Frammenti e Pensieri Sparsi

Blog

Frammenti e pensieri sparsi

Frammenti e pensieri sparsi

Una raccolta di recensioni cinematografiche, di approfondimenti sulle letture fatte, note diaristiche e sogni, reportage e viaggi
Frammenti e Pensieri Sparsi Frammenti e Pensieri Sparsi
Articoli : 1334
Dal : 11/05/2011
Categoria : Lifestyle

Articoli da scoprire

Leggere

Leggere

LeggereLeggereLeggereLibro a colazioneLibro a pranzoLibro di notteLibro al cesso (ma sì!)Libro in tutti gli intervalliLibri diversi per momenti diversi Bookwiches e libro-spuntini Libri che per curiose coincidenze possiedonotitoli e contenuti assonanti/consononanti La vita è un librofatto di innumerevoli stratificazionidi affabulazioni e narrazio
Il Dio di Gotham. Un romanzo sulle origini della polizia newyorkese

Il Dio di Gotham. Un romanzo sulle origini della polizia newyorkese

Andando a ritroso, ho letto solo ora il primo volume delle storie di Lyndsay Faye che vedono Tim Wilde, "stella di rame" della polizia metropolitana di New York ai suoi primi passi come protagonista.Come il secondo volume della saga, anche "Il Segreto di Gotham", anche " Il Dio di Gotham " (titolo originale inglese: The Gods of Gotham - nella tradu
The grievious pigeon - Il piccione in lutto

The grievious pigeon - Il piccione in lutto

(foto di Maurizio Crispi) E' un giorno afoso,ma vibrante di vento Nella calura abbacinante del primo meriggioUn piccione giace privo di vita sulla nuda terrarossastra polverosain una chiazza di densa ombra E' scomposto il piccionecaduto o forse avvelenato Dall'albero sovrastante un piccionesi leva in volo Planando, atterra con precisioneaccanto al
Salvatore Crispi, gigante dei diritti delle persone con disabilità. Ecco come lo ricorda un caro amico nel secondo anniversario della sua scomparsa

Salvatore Crispi, gigante dei diritti delle persone con disabilità. Ecco come lo ricorda un caro amico nel secondo anniversario della sua scomparsa

Salvatore Crispi, mio fratello, se ne è andato all'improvvviso due anni fa, il 21 giugno 2015. Ha lasciato dietro di sè un profondo vuoto di affetti nei familiari e negli amici, ma soprattutto con lui è venuta meno un'impareggiabile, instancabile, forza nel promuovere nella Regione Sicilia la tutela dei diritti delle persone con disabilità, la
Una domenica così, senza parole

Una domenica così, senza parole

Domenicagiorno fatto di nullaesci a passeggio con il canelavi stoviglie sporchefai la marmellatalavi gli utensili che hai usatoriesci per una lunga passeggiata con il canee già che ci sei compri anche il panee dei dolcetti Al ritorno, fai merendabevi un caffefumi una sigarettanel sottofondo sonoro continuodei programmi di RAI3prepari il condimento
La margherita-sole che mi ha dato il buongiorno...

La margherita-sole che mi ha dato il buongiorno...

Il buon giorno si vede dal mattino.Un giorno di questi appena trascorsi, camminando di mattina presto, poco dopo il sorgere del sole, ho trovato per terra questa margherita-sole di metallo smaltato.Molto graziosa, molto allegra.Un graditissimo avvistamento-rinvenimento.Si trova sempre qualcosa per terra...Almeno, IO trovo sempre qualcosa per terra.
L'ignoto ignoto. Il piacere e l'eccitazione di trovare quello che non stavi cercando

L'ignoto ignoto. Il piacere e l'eccitazione di trovare quello che non stavi cercando

(Maurizio Crispi) Scartabellando in libreria, dopo alcune scelte canoniche, la mia attenzione è stata attratta da un minuscolo libretto, tecnicamente un "pamphlet", poche pagine soltanto, ma dense, con una copertina minimalista, sia nei colori sia nelle geometrie, e dal titolo intrigante. Si tratta di L'ignoto ignoto. Le librerie e il piacere di n
Ci sono santini e santini

Ci sono santini e santini

( Maurizio Crispi ) Possiedo indubbiamente un forma di religiosità laica e non confessionale che mi spinge a raccogliere da terra le immaginette sacre nelle quali mi imbatto.Capita sovente di incontrarne buttate sui marciapiedi e sull'asfalto. La maggior parte delle persone passano avanti, calpestandole. Forse (e lo dico qui a loro discarico) non