Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Sara Costantini

Sara Costantini

caos

Blog

lamonster.overblog.com

lamonster.overblog.com

un post-o qualunque
Sara Costantini Sara Costantini
Articoli : 56
Dal : 12/11/2012

Articoli da scoprire

KWay

Un’altra mattina cerulea in cerca di redenzione. Ignoravo dove fossero tutti i miei averi, dal cellulare – meglio averlo lontano, porta guai e poi le onde elettromagnetiche pare facciano venire il tumore – alla borsetta, ai miei vestiti. Dall’angolo di finestra scoperto dalle tende potevo accorgermi dell’intenso biancore invernale del cie

Tasche bucate

Il sereno variabile di quel primo pomeriggio era l'impeccabile trasposizione del mio stato emotivo. A volte per non perdere qualcosa è necessario adempiere ad una condotta mendace. Cielo coperto, un soffio di vento, uno slancio solare. In un attimo ci si dischiude all’altro, per poi lasciarsi ritrarre nell’oblio e nel silenzio, preferendo vela
Non amo sostare nei piani alti.

Non amo sostare nei piani alti.

Non amo sostare in piani alti. Tra il mio vasto assortimento di automatismi compulsivi ed evitamenti fobici collocherei fra i più debilitanti il trovarmi in appartamenti o uffici posti oltre il secondo, ok dai, terzo piano. È una cosa così innaturale. È una cosa così claustrofobica. Ho costitutivamente difficoltà a restare coi piedi per terra

iniziai a bere caffè senza zucchero tre anni e mezzo fa

Iniziai a bere caffè senza zucchero tre anni e mezzo fa.Era il compleanno di Angie e cucinò per l’occasione una quantità spropositata di pasta al forno.La trasferta per andare da lui era stata organizzata all’ultimo; era tarda mattina e avevo appena appreso l’ennesimo sciopero dei treni regionali. Ero a Pescara senza soldi e in stato piutt

per avere almeno un rilascio di endorfine

Certi giorni sono infiniti. Come i minuti in fila dal medico di base o come le afose ore di luglio in una città senza alberi e panchine. L’orologio dice dieci due punti quarantotto. È talmente troppo giorno che una sensazione di impotenza arriva ripetutamente a perturbare la mia vacua concentrazione, intenta a finire il capitolo sulla teoria de
Io in relazione alla Cosa Brutta

Io in relazione alla Cosa Brutta

grazie David Foster Wallace per il prestito riadattato (ma disadattato) la Cosa Brutta era tanto tempo che non si faceva viva. avevo quasi dimenticato quanto brutta fosse la Cosa Brutta, benché il ricordo di quei tempi bui in cui in nessun momento cessava di torturarmi siano sempre rimasti nitidi nella mia memoria cigolante e scarne. la Cosa Brutt

ho le spinacine congelate

Dottor G. io proprio non capisco la sua ultima mail in cui mi dice che ho "evidenti elementi di instabilità da chiarire". Se sono evidenti come posso pretendere di chiarirli ulteriormente?"Educazione al riconoscimento delle emozioni…"? Mi sta dicendo che sono emotivamente maleducata? Ah ci mancava solo questa…No, non ho stilato nessuna griglia
transustanziazione

transustanziazione

Transustanziazione Una bella parola, fonicamente sublime nella sua allitterazione. Semanticamente strabordante nel suo concetto. Tran-su-stan-zia-zio-ne. Tra-un-su-un-giù-uno-sta-e-si-stanzia-stando-in-una-azione-tra-stazioni-e-sanzioni. Addebiti e rimozioni, sostanze tra stanze, e contrastanti sentenze, su ansie e frequenze, e ripensi che infondo

Meditazioni elettriche

Come vorrei essere un sistema formale. Avrei il privilegio di non dovermi sentire in difetto per il fatto di covare in me paradossi ed imprecisioni. Per il glorioso teorema di Gödel permarrei incolume da ogni senso di inferiorità per la mia incompletezza. Oppure vorrei essere una macchina – mi si perdoni la perentorietà di tale desiderio, ma s

606

continuavo a passare la lingua fra il palato e i denti, alla ricerca dell’ultimo, nostalgico sapore di biscotti mangiati qualche minuto prima, bevendo il caffè. passavo dolcemente – quasi auto eroticamente – la lingua nel labirinto delle gengive, mentre con il resto del mio corpo in piedi occupavo una delle poche zone di luce solare diretta,