Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog
Enzo Maria Cilento - fratel Simeone

Blog

simeone.overblog.com

simeone.overblog.com

simeone.overblog.com
Enzo Maria Cilento - fratel Simeone Enzo Maria Cilento - fratel Simeone
Articoli : 1146
Dal : 18/01/2013
Categoria : Culti religiosi
la voce di simeone

la voce di simeone

da un verso all'altro: tra arte e spiritualità
Enzo Maria Cilento - fratel Simeone Enzo Maria Cilento - fratel Simeone
Articoli : 1914
Dal : 08/11/2015
Categoria : Humor e commedia
Scrittura Creativa Roma

Scrittura Creativa Roma

In esso sono i contenuti e gli scritti degli allievi a partire dall'anno 2014-2015
Enzo Maria Cilento - fratel Simeone Enzo Maria Cilento - fratel Simeone
Articoli : 27
Dal : 13/03/2015

Articoli da scoprire

Storia di ex-grege in Appennino

Storia di ex-grege in Appennino

Me ne andavo un giorno dietro una fascinazione. Non dirò quale, tanto si capirà dopo. E come altre volte, dunque non la prima, mi mettevo in macchina in viaggio, verso posti in cui non ero mai stato. Per essere precisi andavo verso Greccio, di cui avevo letto molto a proposito della genesi francescana del presepe. L’idea mi piaceva. Come sempre
Gli occhi di Grozny

Gli occhi di Grozny

Mi guardo da giorni gli occhi immensi e interrogativi di quello stesso ragazzino che gioca a pallone nei villaggi curdi tra Siria e Iraq, scampato all’Isis, come tanti, con la sua maglietta del Milan, venuta chissà da dove. E' una foto di Ivan Grozny Compasso sulla Gazzetta, "Il calcio al tempo dell'isis". Vorrei scrivere e non so cosa. Poi stam
Quanto è forte lo strumento della parola!

Quanto è forte lo strumento della parola!

Una guida è sempre una guida, specie se è una guida sicura, quindi quanto sto per affermare va preso per quello che è: una considerazione a margine ed un invito ad approfondire, magari: solo un piccolo sforzo. Intendo dire che apprezzo molto i “messalini” e le Lectio divinae ben fatte e in circolazione. Sono di grande aiuto. Sono anni che me
Notturno

Notturno

Entrò in casa. La porta era socchiusa. L’accordo era questo. Tu suoni al citofono un paio di volte con insistenza. Io lascio la porta semichiusa. Entri e mi faccio trovare nudo. Fece così. E quello era in casa adesso, anche se non lo vedeva bene. Gli sembrò grosso di corporatura, imponente addirittura. Lo vide cercare nel buio con lo sguardo l
Relazionale

Relazionale

Ciao, mi chiamo Paolo, ho 24 anni. 183x76 rasato, faccio palestra. Ho un bel fisico. Era così che era cominciato il contatto in rete. Io ho il doppio dei tuoi anni, amico. Spero che per te non sia un problema. Ma quale? A me piacciono le persone mature. Da qui una lezione sulla distanza siderale dal padre. Mia madre – sì, è con lei che vivo
Gli ultimi giorni di Simeone

Gli ultimi giorni di Simeone

Com’è ormai chiaro, dal 1° gennaio 2016, il blog simeone.overblog.com cesserà di esistere come blog autonomo e resteranno in essere semmai solo gli archivi; e giusto perché sul web non si riesce ad ottenere il diritto all’oblio. Ad ogni buon conto, quel che c’è di buono (e anche quello che buono non è) rimane ancora in rete; ma null’a
Un viaggio tra gli spiriti

Un viaggio tra gli spiriti

Traversata la dorsale appenninica, mi trovo su quella lingua di terra da tregenda che è rimasta nella memoria come la linea gotica. Memoria che si rinfresca di quel che vedo a Marzabotto e su Monte Sole, sul Caprara a cinquanta chilometri di distanza da Bologna, sotto la via che si apre fino alla Toscana lassù dall’alto delle pendici; e alle sp
Non del sentito dire

Non del sentito dire

C’è una considerazione che ritorna da quest’oggi nella mia coscienza, come una di quelle intuizioni improvvise: nulla di trascendentale, beninteso; una di quelle per cui ti verrebbe da dire “e come mai non ci avevo mai pensato?”. E’ emersa d’un tratto leggendo il passo del giorno, di Isaia. Parlando di quel germoglio, di quel virgulto
di levatrici ostetriche e partorienti. Di Nonnato e di quei fratelli mercedari

di levatrici ostetriche e partorienti. Di Nonnato e di quei fratelli mercedari

Partorienti e levatrici? Il loro patrono è Nonnato. Non si tratta di un gioco di parole. È la fede popolare che alla singolarissima figura di santo duecentesco in tal modo chiamato ha affidato questo ruolo così impegnativo, considerando quanto la maternità fosse a rischio nei secoli passati, non solo in quelli bui ... Del resto Nonnato, che di
Io ti ascolterò

Io ti ascolterò

Prendo spunto da un articolo di Vittorio Lingiardi comparso sul penultimo Venerdì di Repubblica. Si parlava di cinema, anzi di cinema e psicanalisi. In principio si trattò di una rarità. Hitchcock, il suo Io ti salverò (1945), uscito in Italia nel 1947, protagonisti Gregory Peck ed Ingrid Bergman, ebbe il vezzo di presentarlo come il primo film