Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Francesco Barone

Francesco Barone

Nato a Raccuja e cresciuto fra i saggi ignoranti di montagna che sapevano Dante a memoria e improvvisavano di poesia si laurea in Scienze delle Relazioni Internazionali riempiendo il curriculum di esperienze pseudopolitiche e di volontariato.

Blog

Il Blog di Francesco Barone

Il Blog di Francesco Barone

Politica, attualità, qualche marchetta e un pizzico di umorismo.
Francesco Barone Francesco Barone
Articoli : 49
Dal : 23/06/2011
Categoria : Politica

Articoli da scoprire

Obama, Castro e i vecchi rancori.

Obama, Castro e i vecchi rancori.

88 anni di contrasti, 90 anni da compiere per Fidel Castro, 85 anni da compiere per Raul Castro e 55 anni di guerra fredda. Trump, cosa ti aspettavi? Purtroppo le controversie caricano le spalle di chi le vive obbligando a dirigere lo sguardo verso il basso. Scontri che si accumulano in una "gobba" a cui non si può rinunciare, ma solo sopportare.

Magari un presidente.

« Per cambiare davvero il nostro Paese serve gente preparata, gente che conosce le leggi, (..) guardate come so firmare bene le mie dimissioni. Non si deve dimettere più nessuno? O forse tu, tu che punti il dito e dici "i politici sono ladri!" e poi magari evadi le tasse, parcheggi in doppia fila, paghi in nero convinto di risparmiare un po', tu

Chi rappresentiamo?!

Mentre sono sulla metro leggo nei titoli scorrevoli che Renzi dichiara: "Grillo è uno sciacallo". E siamo d'accordo. Subito dopo, però, arriva Berlusconi: "Grillo è un male peggiore di Renzi". E qui mi Son preoccupato. Va bene tutto su Grillo, ma se vogliamo vincere la sfida Europa, abbiamo bisogno delle riforme e non dei proclami. Pensare di ac

Un'altra generazione ha perso

Non avendo più nulla di cui sperare, si rifugiarono nella scaramanzia e nei risparmi, ormai morenti, di quegli anni '80. Tutto in attesa di 400€ mensili, ma con buoni pasto!
Anime nere

Anime nere

Lento, inesorabile. Libertà. Emozioni contrastanti e comuni. Cuspidi di dolore. Un mix di sentimenti martellanti, che tartassano una narrazione segmentata e atrocemente, come, immobile. Rivincita, rancore. Ineluttabile il destino di una marcia finita e dilaniante.
Il disinteresse pubblico e la festa della Repubblica.

Il disinteresse pubblico e la festa della Repubblica.

Oggi a parlare tutti della Repubblica per poi tornare, domani, a discutere di gossip, pettegolezzo. Mi dispiace essere un criticone rompipalle in controtendenza, ma la Repubblica va preservata tutti i giorni. Come? Interessandosi alla politica ed alle scelte che pochi prendono per la maggioranza. Lamentarsi è più facile che cercare di cambiare le

Civati, il traballo e la scelta coraggiosa e consapevole dei valori.

Temo che l'impianto politico dell'area Civati stia traballando come accade anche ai migliori pugili dopo decine di colpi forti e ben assestati. Resta difficile la comprensione del disagio (degli altri) per chi vive in ambienti coperti da un'informazione chiara e precisa...ma non è possibile ascoltare solo i propri compagni d'officina. Scrive bene
L'Italia esce dagli europei

L'Italia esce dagli europei

Non sono un esperto di calcio, ma è palese. Nella vita, e anche in una partita, può servire un calcio di rigore per metterti in pari ma alla lunga è necessario avere attenzione e cuore. Tutto il resto non conta.

#mineoranze

Nel paese in cui sono cresciuto non eravamo tanti e per organizzare una partita di calcetto servivano 10 ragazzi (compreso me che del pallone non ebbi mai tanta stima). A volte, su dieci, due avrebbero voluto fare altro ma per amor di stare insieme venivano a giocare anche annoiandosi. Un giorno come tanti successe la stessa cosa e così partimmo i