By continuing your visit to this site, you accept the use of cookies. They ensure the proper functioning of our services, analytics tools and display of relevant ads. Learn more about cookies and control them

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Marco Vannucci

Marco Vannucci

Toscano, libero di mente.

Blog

Politichiamo di Marco Vannucci

Politichiamo di Marco Vannucci

Toscano libero di mente
Marco Vannucci Marco Vannucci
Articoli : 395
Dal : 28/02/2014
Categoria : Politica

Articoli da scoprire

Il ruggito del coniglio

Il ruggito del coniglio

Tre giorni lontano da facebook per la segnalazione di una zecca capitata ad offendere sul mio profilo al quale, dimentico della disparità dei diritti , ho avuto l’ardire di replicare a tono. Morale: il sottoscritto bloccato e la zecca libera di continuare ad offendere. Tutto sommato ci voleva: grazie zecca, al secolo tale Paolo Genio (di che?),

Per una Balzarani che, a Firenze, nell’anniversario dell’eccidio di via Fani si permette di offendere la ricorrenza di Moro ecco che, di rimando, apparire a Modena una scritta vergognosa sul muro dell’università contro Marco Biagi proprio nel giorno del suo anniversario: Biagi non pedala più, onore ai compagni. Orribile, temibile, ignobile.
Waterloo, Roma, Italia.

Waterloo, Roma, Italia.

Eccoci qua, siamo allo sprint finale prima del voto. Pare che la sinistra sia in difficoltà, e questa sarebbe una bella notizia non fosse che la CGIL arriva come in mutuo soccorso organizzando, ad una settimana dal voto, diversi cortei in varie città del Belpaese. Il tema? No al fascismo, no al razzismo. Eddai, ci risiamo. La cosa stride con la s
Il Belpaese del mistero

Il Belpaese del mistero

Dice che non ci stanno i soldi per attuare le riforme sociali utili per i meno abbienti, in parte è vero. Ma quando dalle casse dello Stato italiano escono ben 33 miliardi di euro per il decreto salva banche, il Popolo, non riesce a capire . Per coloro che hanno i capelli grigi ed ancora non riescono a quantificare il reale valore dell’euro abit
Caduti dal pero

Caduti dal pero

Il Ministro Calenda che s’indigna , per il caso Whirpool- Embraco , pare colui che fa la figura di svegliarsi all’improvviso cadendo dal pero. Signori, l’Italia è questa, assumetevi la responsabilità delle vostre azioni. I 500 licenziati di Chiari sono il risultato tangibile di una politica scellerata in atto da quarant’anni a questa part
Carissima Donna Assunta, cara Giuliana, Vi scrivo....

Carissima Donna Assunta, cara Giuliana, Vi scrivo....

Carissima Donna Assunta, Cara Giuliana, Se questo è stato il buongiorno, del dopo elezioni, chi confidava nel centrodestra è già alla buonanotte. Converrete. Non so quale sensazione possa avervi suscitato l’elezione di Roberto Fico a presidente della Camera, personalmente non sono rimasto meravigliato. Elezione ottenuta con i voti del centrode
Il Vagito del Popolo

Il Vagito del Popolo

Un fiume in piena. E’ bastato s’alzasse l’eco di un sussurro rimbalzato sui social per far sì che, i Militanti di destra, accorressero in massa attratti dal nome di una semplice pagina su Facebook: Laboratorio Sociale di Militanti Uniti , questo il nome della pagina. Un sussurro, un bisbiglio, ma dalla potenza di un effetto detonatore per co
Nascere per Rinascere

Nascere per Rinascere

La riflessione del giorno dopo si basa su un dato inconfutabile: il maggior partito di destra s'è fermato al 4,3%. , tutti gli altri -tutti- come il meteo, ovvero, non pervenuti. Al meno che non si veda la Lega come ad una vittoria , ma permettetemi di affermare che è una vittoria di Pirro . La Lega, in una visione politica ampia, può essere un
Imbrogliano

Imbrogliano

Non mi piace. Non mi piace una campagna politica priva di contenuti ma dalle mille promesse che sanno già non saranno mai mantenute, lo sanno loro e lo sappiamo bene noi. Alcide De Gasperi amava ripetere che, in campagna elettorale, bisogna promettere meno di quello che sarà realizzato. E l’Italia andava , il boom economico non fu dettato al ca
Più forte che posso.

Più forte che posso.

Ci siamo! A poco più di 24 ore dal voto, i partiti, stanno affilando le ultime armi. Per certi versi pare di rivedere il giochino a chi la spara più grossa. Vedo girovagare, i cosiddetti leader, da una parte all’altra delle reti televisive movendosi con la velocità del fulmine. Potremmo mettere lo loro parole in un recipiente, tra i numeri del