Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Marco Liberti

Marco Liberti

Cronista per vari giornali locali e articolista on line da diversi anni in svariati argomenti.

Blog

La musica che gira intorno...

La musica che gira intorno...

Blog di Marco Liberti dedicato principalmente alla musica italiana
Marco Liberti Marco Liberti
Articoli : 1747
Dal : 15/07/2011

Articoli da scoprire

"Tu sei l'unica donna per me": Un successo firmato Alan Sorrenti

"Tu sei l'unica donna per me": Un successo firmato Alan Sorrenti

"Tu sei l'unica donna per me" è uno dei brani più rappresentativi di Alan Sorrenti ed anche uno dei più fortunati, insieme a "Figli delle stelle" , dell'artista napoletano. Scritta ed interpretata da Sorrenti, il brano, viene pubblicato nell'album "L.A. & N.Y." del 1979. Con questo album, e soprattutto con il suddetto brano, Sorrenti bissa il su
"E già": Trovato e Zero invitano ad amare la vita

"E già": Trovato e Zero invitano ad amare la vita

"E già" è un brano interpretato da Gerardina Trovato e Renato Zero nel 1996 e pubblicato nell'album della Trovato "Ho Trovato Gerardina". Scritto dai due artisti insieme ad Angelo Anastasio, il brano fa parte di un lavoro discografico che vede una Gerardina Trovato un po' più morbida rispetto ai graffianti esordi ma anche in questo album prevale
"Sputaveleno": Federico Salvatore si rivolge ai napoletani del 2000

"Sputaveleno": Federico Salvatore si rivolge ai napoletani del 2000

"Sputaveleno" è il nuovo brano lanciato dal cantautore napoletano Federico Salvatore che anticipa "Malalengua" il prossimo album dell'artista. Ancora una volta, Salvatore, veste i panni di un Pulcinella moderno per difendere e diffondere la storia e la cultura della nostra città dove, un po' come succede anche altrove, si sta perdendo la coscienz
Max Pezzali: "Nessun rimpianto" e il mito degli 883

Max Pezzali: "Nessun rimpianto" e il mito degli 883

Nel 1997 Massimo "Max" Pezzali pubblica l'album "La dura legge del gol" dove troviamo "Nessun rimpianto" che è una delle migliori espressioni dello stile di Max e degli 883 che hanno assunto un ruolo importante, non solo dal punto di vista musicale, per una intera generazione. Quando uscì questa canzone Pezzali portava ancora il nome di 883 insie
"El diablo": I Litfiba ironizzano sul presunto satanismo del rock

"El diablo": I Litfiba ironizzano sul presunto satanismo del rock

"El diablo" è uno dei brani più rappresentativi dei Litfiba ed anche l'album con il quale la band si è fatta conoscere al grande pubblico. A dare visibilità a questo album del 1990 è soprattutto il suddetto brano che tra l'ironico e l'aggressivo tratta la presunta logica satanista che accompagna da sempre il genere rock. Piero Pelù, leader de
"Doma il mare, il mare doma": Gli Stadio la dedicano a Maradona

"Doma il mare, il mare doma": Gli Stadio la dedicano a Maradona

"Doma il mare, il mare doma" è una canzone molto particolare incisa dagli Stadio nel 2000 per l'album "Donne & colori". Scritta da Gaetano Curreri, Roberto Roversi ed Andrea Fornili, la canzone, è un chiaro ed esplicito riferimento alla vita ed al destino burrascoso del più grande calciatore di tutti i tempi e cioè Diego Armando Maradona. Nel t
"Un uomo venuto da lontano": Minghi omaggia Papa Wojtyla

"Un uomo venuto da lontano": Minghi omaggia Papa Wojtyla

E' il 1995 quando Amedeo Minghi , presso la sala Nervi a Roma, esegue per la prima volta il brano "Un uomo venuto da lontano" al cospetto del Papa Giovanni Paolo II a cui il testo è dedicato. Il Pontefice Karol Wojtyla apprezza la composizione nata dalla collaborazione tra lo stesso Minghi e Marcello Marrocchi e autorizza l'artista romano ad usare
"Davanti agli occhi miei": Una perla firmata Ivana Spagna

"Davanti agli occhi miei": Una perla firmata Ivana Spagna

"Davanti agli occhi miei" è una delle perle della vasta discografia di Ivana Spagna e soprattutto del suo repertorio italiano. Dai grandi successi internazionali, infatti, Ivana si propone nel 1995 a Sanremo con la propria lingua presentando "Gente come noi" che giungerà terza ed aprirà una nuova strada colma di soddisfazioni per un'artista comp
"Alberi": Gragnaniello e la Vanoni invocano radici e libertà

"Alberi": Gragnaniello e la Vanoni invocano radici e libertà

E' 1999 quando Enzo Gragnaniello scrive "Alberi", una vera e propria invocazione alle radici che non sono altro che la chiave per trovare la propria identità e tornare liberi. Il cantautore decide di presentare questo brano sul palco dell'Ariston partecipando al 49° Festival di Sanremo scegliendo di accompagnarsi con una delle voci più raffinate
"Ali di Fepo": Federico Salvatore a difesa dei bambini

"Ali di Fepo": Federico Salvatore a difesa dei bambini

"Ma non vorrei vedere mai negli occhi puri di un bambino quanta paura c'ha di noi, anche di me, se mi avvicino...se in quella favola del circo resta un ricordo di violenza, se in quella favola c'è un orco che gli ha rubato l'innocenza" . E' questo che Federico Salvatore si augura nella bellissima canzone "Ali di Fepo" scritta dallo stesso cantauto