• Cine e TV
  • Musica
  • Divertimento
  • Cucina e Decorazione
  • Moda e Bellezza
  • Personaggi
  • High Tech
  • Economia
  • Sport

Il silicio organico: cos'è e a cosa serve

L’articolo descrive cos'è e a che cosa serve il silicio organico.

di dadop
Il silicio organico: cos'è e a cosa serve

Il silicio organico

Esistono in natura due tipi di silicio: il silicio minerale e il silicio organico. Il silicio minerale costituisce il 27% della crosta terrestre ed è formato da un atomo di silicio legato con due atomi di idrogeno. Il silicio organico si differenzia dal minerale per la presenza di atomi di carbonio associati all’idrogeno ed è un elemento essenziale della materia vivente essendo un costituente dei tessuti umani.
Nell’organismo dell’essere umano è reperibile nei tessuti connettivi, di sostegno (ossa, matrici proteiche delle arterie, cartilagini), nella regione extracellulare delle cellule cerebrali, nel timo, nel fegato, nel pancreas, nella milza, nelle pareti vascolari e nelle ghiandole surrenali. Il silicio organico è riconosciuto come fattore fondamentale di sviluppo nella crescita dei bambini e come fattore di equilibrio e difesa dell’organismo con le sue proprietà idratanti e acceleranti di cicatrizzazione delle ferite.
La quantità di silicio organico presente alla nascita nel corpo umano è pari a 250 milligrammi ed è destinata a diminuire negli anni in quanto è difficile reperire silicio negli alimenti e il corpo umano non è in grado di assumere silicio minerale e trasformarlo in organico.
Il geologo Loic Le Ribault scoprì le proprietà del silicio organico trovandolo sulla superficie di alcuni quarzi che stava studiando e riuscì a raccoglierne i depositi grazie alla soluzione in acqua favorita da microrganismi. A contatto con questa soluzione a base di silicio liquido per qualche giorno vide guarire la psoriasi alle mani che lo affliggeva. Nasce così il silicium G5, un principio attivo di soluzione di silicio 0,2% diluito in acqua che aiuta a mantenere una buona forma fisica generale.

Uso del silicio organico

L’uso del silicio organico nella formula silicio G5, disponibile in liquido e in gel, è consigliato per:

  • stanchezza, nervosismo, insonnia, mancanza di appetito, depressione;
  • artrosi, reumatismi, dolori articolari, sclerosi multipla, morbo di Parkinson;
  • problemi cardiovascolari, emorroidi e gambe pesanti;
  • epatite, diabete e tiroide;
  • scottature, edemi, tendiniti e macchie scure della pelle.

Anche in terapie tumorali l’uso del silicio organico come antidolorifico porta a una migliore sopportazione delle sofferenze e risulta compatibile con tutte le terapie.
Sul sito dello Studio Duranti, del medico specialista in Chirurgia Generale Fabrizio Duranti, Studio-Duranti.it, è possibile informarsi sulle proprietà e sull’uso benefico dell’organic silicium.
Il silicio organico formulazione G5 è reperibile sul sito G5-silicium.com, spedizione gratuita, dove ne sono anche esaltate le proprietà di regolarizzazione del metabolismo e di cura della cute.
La Airam it, sito Biosairam.it, è una ditta spagnola che vende il silicio organico con la formulazione originale G5 di Loic Le Ribault e fornisce istruzioni dettagliate sull’uso del prodotto.

  • Il silicio organico: cos'è e a cosa serve
  • Il silicio organico: cos'è e a cosa serve
  • Pausa
  • Lettura
  • 1 su 2