By continuing you agree to let us using cookies. We are using them to help make this website better. More details on cookies

Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Come si fa la ricotta in casa?

La ricotta è un latticino di origine Italiana, attualmente viene prodotto in tutto il territorio nazionale, ma le produzioni più importanti sono nel Lazio, la Basilicata, la Sicilia, la Campania, la Puglia, il Piemonte e la Lombardia.

La ricotta

La ricotta è un latticino prodotto dalla proteine del siero di latte, non può essere definito un formaggio perché non è ottenuto attraverso la coagulazione della caseina.
Esistono vari tipi di ricotta, il latticino può essere prodotto con l' uso del latte di vacca, di cabra, di pecora (la più diffusa), o di bufala.

Preparare la ricotta in casa.

Preparare la ricotta in casa è piuttosto semplice, prima di tutto è necessario procurarsi gli ingredienti che per una ricotta di 500 grammi sono all' incirca 5 cucchiai di aceto (meglio se di mele), 2 litri abbondanti di latte intero, 250 grammi di panna da cucina e una quantità adeguata di sale fino (attenzione a non esagerare).
La preparazione è composta da varie fasi:
A) versare in una pentola grande il latte, la panna e il sale, riscaldarli a fiamma alta fino al raggiungimento di una temperatura di poco inferiore alla temperatura d' ebollizione.
B) Abbassare al minimo la fiamma per impedire l' ebollizione, aggiungere le 5 cucchiaiate d' aceto e continuare la cottura per circa un minuto, non dimenticando di mescolare intensamente il composto.
C) Spegnere il fuoco, ricoprire la pentola con un panno e lasciar raffreddare il preparato fino a che raggiunga la temperatura ambiente
D) Preparare un recipiente e al sopra collocarvi un colino.
E) Inserire la ricotta avvolta nella garza nel colino, poi strizzarla con la stessa garza perché perda la parte liquida.
F) Lasciare riposare il latticino alcune ore nel frigorifero.
G) Assaggiare la ricotta e accorgersi che già possiamo degustare un ottimo prodotto fatto in casa. La ricetta indicata è pensata principalmente per il latte di vacca, ma può essere utilizzata anche con quelli di capra, di pecora, o di bufala.
Le dosi della panna sono piuttosto aleatorie, maggiore sarà sua quantità, più forte sarà la ricotta, nel nostro esempio la quantità indicata è piuttosto abbondante.

Fonti riferimento

www.ricette.giallozafferano.it
www.andreamatranga,blogspot.com
www.wikipedia.com
www.cucinainsimpatia.net

Stessi articoli di categoria Ricette

Come ti cucino la cima di rapa

Come ti cucino la cima di rapa

La cima di rapa è un ortaggio tipicamente italiano, sebbene venga introdotto in Italia dagli emigranti provenienti dagli Stati Uniti e dalla Australia. La maggior parte delle coltivazioni si trovano nel Lazio, Puglia e Campania. Le parti della rapa che vengono adoperate in cucina sono le infiorescenze in boccio e le foglie tenere. Il suo uso viene consigliato in quanto ricca di sali minerali, vitamine e fattori antiossidanti. La ricetta che qui di seguito verrà descritta fa parte di uno dei piatti tipici della Puglia; le orecchiette alle cime di rapa. Il tempo di preparazione è di 30 minuti e di facile esecuzione. Si consiglia come vino il Locorotondo, tipico vino pugliese dal colore verdolino brillante e dal profumo leggermente fruttato.
Come cucinare il cinghiale in agrodolce?

Come cucinare il cinghiale in agrodolce?

Il cinghiale è un animale che potrebbe essere preparato in vari modi. La mia ricetta preferita è quella in agrodolce che è anche molto semplice da eseguire! Chiunque potrebbe prepararla per invitare gente a cena e fare un fantastica figura!