Non sei ancora registrato? Creare un OverBlog!

Creare il mio blog

Sintomi e calcolo del periodo di fertilità femminile

Il ciclo mestruale compare per la prima volta intorno ai dodici o tredici anni di età, per poi scomparire (menopausa) più o meno a cinquanta anni (dai quarantacinque ai cinquantacinque anni in media -variabile-). Il ciclo mestruale non è sempre lo stesso da donna a donna, ma varia notevolmente a livello di intensità di perdite di sangue, a livello di dolori e sintomi vari, di alterabilità sull'umore, di giorni tra un ciclo mestruale e l'altro, anche se la media convenzionale è fissata a più o meno 28 giorni (da 23 a 31).

sintomi

I sintomi tipici prima del ciclo mestruale sono quasi sempre sensi di vomito, diarrea (o al contrario, stitichezza), stanchezza, forti cefalee, dolori basso addominali e indolenzimento del seno. Non tutte le donne, comunque soffrono di dolori mestruali, mentre per altre succede, per esempio, di non avvertire dolori e sintomi per le prime mestruazioni della sua vita, per poi cominciare ad avvertire dolori per il resto dei suoi cicli mestruali. Il ciclo mestruale in media dura dai tre ai cinque giorni, anche se possono essere presenti alcune varianti (sette giorni) che però, non superano mai la settimana intera. Per coloro le quali sono regolari nel normale ciclo mestruale, si può individuare la data ovulazione della prossima mestruazione partendo dal primo giorno della perdita di sangue.

periodo fertile

Non è molto semplice calcolare il periodo fertile di una donna. C'è sicuramente bisogno di alcuni parametri principali come, per esempio, il primo giorno dell'ultima mestruazione e il numero di giorni (almeno in media) che intercorrono tra una mestruazione e l'altra (ciclo mestruale). In genere il periodo fertile (periodo di concepimento) dura più o meno una settimana. I sintomi possono essere molto simili ai sintomi mestruali regolari. Per coloro che subiscono regolarmente i dolori mestruali non sarà semplice riconoscere se si tratta di sintomi di concepimento o semplicemente di sintomi di (regolari) dolori mestruali. Diversamente dovrebbero cominciare a gioire (o disperare, dipende dai punti di vista!) coloro i quali non sono mai stati "vittime" di dolori mestruali e, improvvisamente cominciano a sentire vivi questi sintomi (cefalea, diarrea, sensi di nausee, sensibilità agli odori, sensi di stanchezza e sonnolenza ingestibile).

Stessi articoli di categoria Sessualità